Daniel Rybakken e le nuove indagini concettuali sulla luce | Architetto.info

Daniel Rybakken e le nuove indagini concettuali sulla luce

wpid-11284_NUOVOTAVOLO.jpg
image_pdf

Non chiamatele soltanto lampade: Ricochet e Coherence sono veri e propri progetti concettuali di ricerca sulla luce e i suoi riflessi, ideale continuazione della sperimentazione iniziata nel 2010 con i progetti Colour light e Light Tray.

A progettare questa nuova collezione di apparecchi di illuminazione è stato lo studio parigino Daniel Rybakken, che presenterà le sue creazioni tra pochi giorni in Italia, in occasione del Salone del Mobile di Milano, all’interno dell’installazione per Luceplan “Tra Ricerca e Poesia”.

Ricochet e Coherence, entrambe dotate di sorgente luminosa a Led da 10W, rappresentano il concetto “esploso” di una lampada, formata non soltanto da più componenti, ma anche da più oggetti. Al tempo stesso la lampada Ricochet si ispira allo spostamento della direzione della luce già esplorato da Right Angle Mirror (2011).

La lampada Coherence ha le fattezze un comune oggetto appoggiato su un tavolo, giocando così con il concetto stesso di luce e suggerendo che, proprio come accade con posate e piatti, è possibile “apparecchiare il tavolo” anche con la fonte di luce. Quest’ultima va poi a illuminare l’imponente cupola sospesa sopra di essa, diffondendo e riflettendo dolcemente la luce verso il tavolo.

O.O.

{GALLERY}

Copyright © - Riproduzione riservata
Daniel Rybakken e le nuove indagini concettuali sulla luce Architetto.info