"Fazzoletti di luce" per riqualificare il territorio | Architetto.info

“Fazzoletti di luce” per riqualificare il territorio

wpid-11521_aaa.jpg
image_pdf

Situata in località Sasso Stefani di Valstagna, in provincia di Vicenza, lungo il fiume Brenta e sulle pendici terrazzate del versante occidentale della vallata, “Fazzoletti di luce” è un’installazione luminosa temporanea che impiega tecnologia led alimentata da pannelli fotovoltaici, realizzata dall’architetto Nadir Mognato.

L’iniziativa aderisce alla campagna di sensibilizzazione alla riduzione dell’inquinamento luminoso e all’uso delle energie alternative “M’illumino di meno” ed è stata promossa dall’Osservatorio del Paesaggio del Canale di Brenta, da tempo impegnata contro il degrado delle pendici terrazzate, dalla Comunità Montana del Brenta e dall’Università di Padova.

Concepita per essere osservata principalmente in movimento e con l’oscurità, “Fazzoletti di luce” nasce per valorizzare e riqualificare il paesaggio, suggerendo nuove possibilità di utilizzo del patrimonio storico naturale, anche grazie alle potenzialità delle energie rinnovabili.

L’installazione è formata da 117 aste e su ciascuna di esse è stata montata una strip di 6 luci Led di colore bianco per un totale di 1.056 luci la cui alimentazione è garantita da moduli fotovoltaici da 225 w.

“Fazzoletti di luce”, illuminando uno dei terrazzamenti del Canale di Brenta, suggerisce quindi un “nuovo” impiego della luce che, oltre a valorizzare i centri storici, le architetture e i palazzi, può anche illuminare scorci sconosciuti e aiutare a riscoprire i territori nascosti e le potenzialità inespresse di cui questi spazi sono dotati.

O.O.

{GALLERY}

Copyright © - Riproduzione riservata
“Fazzoletti di luce” per riqualificare il territorio Architetto.info