I 3 gradi della luce | Architetto.info

I 3 gradi della luce

wpid-9724_home.jpg
image_pdf

C’è un origine Maori nella creazione di queste ‘gocce di illuminazione’ che pendono dal soffitto e creano un’atmosfera quasi di sospensione del tempo e dello spazio.

I Maori credevano che gli dei avessero dotato gli esseri umani di tre canestri, tre grandi ceste che contenevano le conoscenze necessarie per vivere sulla Terra. I canestri rispettivamente detengono la conoscenza del mondo naturale Kete Arounui (cesto di bambù), del mondo spirituale Kete Tuaatea (cesto di policarbonato) e del nostro mondo razionale Kete Tuauri (cesto in alluminio).

I tre gradi di conoscenza devono essere in equilibrio fra loro e per noi stessi, al fine di vivere in armonia sulla Terra. Un modo semplice ma più che mai attuale per una riflessione sulla nostra società, dove l’equilibrio è qualcosa di sempre più difficile da raggiungere e mantenere. Il designer neo-zelandese David Trubridge ha trasformato tale legenda in un progetto di luce. In fondo la luce è, nella tradizione, strumento primo di conoscenza. La sorgente luminosa è un efficiente lampada LED a lunga durata.

{GALLERY}

Copyright © - Riproduzione riservata
I 3 gradi della luce Architetto.info