Marie Coquine di Philippe Strack per Baccarat | Architetto.info

Marie Coquine di Philippe Strack per Baccarat

wpid-4289_marie.jpg
image_pdf

Baccarat ha scelto di esporla, in esclusiva per l’Italia, negli spazi del concept store genovese Via Garibaldi 12, nelle stanze cinquecentesche del nobile Palazzo Campanella, nel cuore della città. L’ultima creazione del designer Philippe Strack per Baccarat è la lampada Marie Coquine, prodotta in edizione numerata di soli 120 esemplari. Fantasie e realtà si fondono nella creazione di Philippe Stark per Baccarat, il cui nome trae diretta ispirazione dal personaggio di Mary Poppins e al suo mondo magico.

Una lampada sorprendente o un pezzo scultoreo? Comunque si voglia definire, Marie Coquine è formata da una pioggia di cristalli che sembra sollevarsi e vibrare nell’aria, sopra i quali sono disposte dodici lampadine allo zenith. Il tutto protetto e avvolto da un ombrello. Marie Coquine è un’opera composita che sembra incarnare lo spirito readymade e Dada. La struttura portante è costituita da un cavalletto professionale da fotografia e, all’altro capo del manico in legno di castagno, fa da contrappeso un sacco da boxe in cuoio color cammello.

O.O.

{GALLERY}

Copyright © - Riproduzione riservata
Marie Coquine di Philippe Strack per Baccarat Architetto.info