Movie-mento unico, doppia funzione | Architetto.info

Movie-mento unico, doppia funzione

wpid-3617_zavahome.jpg
image_pdf

Certamente, la Arco di Achille Castiglioni, lanciata da Flos alla metà degli anni ’60, non solo ha rappresentato l’icona di un design progressista e informale, ma ha inaugurato il filone ibrido della lampada da terra che si somma alla sospensione. Quel modello ha sintetizzato un’idea di paesaggio domestico anticonformista e un po’ nomade, che rifiuta la presenza di un punto-luce fisso al centro della stanza a favore di una soluzione più flessibile.

Nel corso dei decenni, la Arco ha proseguito il suo successo commerciale, con tantissimi casi di plagio e vari tentativi di reinterpretazione. Un successo dovuto, da un lato, alla riuscita dell’idea; dall’altro, alla persistenza di una tradizione che vuole il tavolo illuminato da una lampada attaccata al soffitto. Insomma, la luce itinerante crea più diffidenza che comodità.

{FOTO}In un ventaglio non estesissimo di proposte afferenti a quella stessa tipologia, troviamo Movie, una creazione recentissima di Christian Piccolo per Zava, azienda trevigiana. È una lampada da terra che si apre automaticamente con un pistone a gas, messo ben in vista rispetto alle linee pure dell’intero sistema. L’estensione del braccio (che sbalza dal fusto di ben 220 cm!) permette d’illuminare degli ampi spazi con una luce diretta anche se posta in un angolo. È chiaro che la sua linea deriva strettamente dall’impiego del tubo fluorescente, che in ambito domestico non trova ancora larga applicazione.

Quando viene richiusa continua a illuminare la stanza con una luce verticale, soffusa e indiretta, “incastrata” tra i due montanti metallici. Movie è particolarmente compatibile con ambienti-living della casa dallo stile informale e contemporaneo.

Copyright © - Riproduzione riservata
Movie-mento unico, doppia funzione Architetto.info