Naturalmente falso | Architetto.info

Naturalmente falso

wpid-5164_hbeome.jpg
image_pdf

Questo è un progetto del neo laureato presso il Royal College of Art di Londra, Els Woldhek, che ha realizzato una serie di scaffali e di lampade non convenzionali realizzati mediante tubi e giunture in rame.

Chiamata “Naturalmente falso”, la serie di mobili ruota intorno al concetto della ricerca di un possibile equilibrio tra design, materia e processo. E’ lo studio e lo sviluppo di un percorso in cui partendo dall’idea iniziale, la natura del materiale e la tecnica prendono man mano il controllo.

E’ uno studio approfondito del legno impiallacciato e del rame. Due materiali normalmente utilizzati come finiture superficiali, utilizzati esclusivamente per il loro valore decorativo e mai strutturale. Qui essi si riuniscono, abbandonato il loro popolare vincolo, e creando tensione tra loro collaborano diventando un unico oggetto. Le mensole sono realizzate in legno impiallacciato e collegate tra loro, quasi incastrate, fra tubi cavi di rame, a loro volta tenuti insieme da “grumi” prodotti da un processo di placcatura del rame. Le mensole e i paralumi delle lampade sono poi rivestiti da fogli di rame, saldati insieme in diverse configurazioni e inseriti nella struttura tubolare.{GALLERY}

La creazione delle strutture appare almeno a prima vista, imprevedibile e casuale, fragile e non funzionale, che mette quanto meno in discussione la propria stabilità e realizzazione. Ma la trazione e la compressione studiata delle aste fa sì che le strutture si comportino, “naturalmente”, come uno scheletro che in sinergia con i muscoli è sempre in grado di reggersi in piedi. Ogni struttura e superficie è unica. Che non è solo un risultato progettuale per il solo gusto di farlo differente, ma è soprattutto un risultato dalla tecnica e dei materiali utilizzati.

 

Copyright © - Riproduzione riservata
Naturalmente falso Architetto.info