Nuova luce per l'Eur: ecco chi ha vinto il concorso Urban Lightscape | Architetto.info

Nuova luce per l’Eur: ecco chi ha vinto il concorso Urban Lightscape

Il progetto 'Genius Luci' ha vinto il concorso bandito dall'Aidi e sostenuto dal Consiglio architetti per dotare l'Eur di un nuovo sistema di illuminazione

genius_luci
image_pdf

E’ il progetto “Genius Luci”, guidato da Helena Gentili, il vincitore, nella categoria Architetti e Designer, del Concorso internazionale di idee Urban LightscapePaesaggi della città contemporanea: la luce come elemento di connessione tra passato, presente e futuro bandito – per dotare il quartiere Eur di una nuova illuminazione – da Aidi, Associazione Italiana di Illuminazione e promosso dal Consiglio Nazionale degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori, Dipartimento Ambiente e Sostenibilità.

Obiettivo del concorso internazionale è stato quello di realizzare il concept di un nuovo sistema di illuminazione per il quartiere a sud della Capitale – sorto per ospitare E42, l’Esposizione universale del 1942 mai inaugurata a causa della guerra – e rendere meglio intellegibile la sua parte storica, creando connessioni forti tra questa e quella moderna in una dimensione urbana contemporanea estesa in ambito pubblico, artistico e ambientale.

Tutto ciò in una ottica di Smart City per la valorizzazione del territorio, del patrimonio architettonico ereditato da E42, delle attività culturali e di quelle commerciali, ma soprattutto per promuovere la trasformazione urbana e migliorare la qualità della vita dei suoi cittadini.

Va ricordato che le aree interessate dal Concorso sono state gli edifici storici appartenenti all’E42 (Palazzo Uffici, Palazzo Previdenza Sociale, Palazzo INA, Palazzo della Civiltà Italiana, Palazzo Congressi, Palazzo dell’Arte Antica, Palazzo delle Arti e Tradizionali Popolari, Monumento a Guglielmo Marconi, Palazzo Mostra della Romanità, Palazzo dell’Arte Moderna, Palazzo della Scienza Universale, Basilica dei Ss. Pietro e Paolo ed Archivio Centrale di Stato) e quelli successivi all’E42 (Palazzo BNL, Palazzi UNICREDIT, la Nuvola e la Lama, Palazzo Poste Italiane, Torri di Ligini, Palazzo Eni, Palazzo dello Sport ed il Fungo) nonché il Lago dell’Eur e il Parco del Lago.

Secondi e terzi classificati, nella stessa sezione, “Create your own landmark. Create your own lighting”, capogruppo Paul Ehlert e “Inspiration by experience”, capogruppo Karolina Hahn.  Per la categoria Studenti il primo premio è andato a Maedeh Pourfathollah.

Hanno collaborato a Urban Lightscape, PLDC (Professional Lighting Design Convention), APIL (Associazione Professionisti dell’Illuminazione), Università degli Studi di Roma Tre, Dipartimento di Architettura, Università “Sapienza”, Master di I livello in Lighting Design, l’Area Concorsi dell’Ordine degli Architetti di Roma e Provincia. Partner istituzionali, l’Assessorato alla Trasformazione Urbana di Roma Capitale, il IX municipio Eur ed EUR Spa.
La cerimonia della premiazione si è tenuta nel corso della Convention Mondiale dei Lighting Designers che si è svolta a Roma.

Copyright © - Riproduzione riservata
Nuova luce per l’Eur: ecco chi ha vinto il concorso Urban Lightscape Architetto.info