Progettare giardini e terrazze: come illuminare gli alberi | Architetto.info

Progettare giardini e terrazze: come illuminare gli alberi

Dall'esperto di progettazione di spazi esterni, alcuni consigli su come illuminare arbusti e alberi di vario tipo

illuminazione_alberi
image_pdf

Nell’allestimento degli spazi verdi, l’illuminazione riveste grande importanza. A seconda che si tratti di alberi o arbusti e in funzione dell’effetto che si vuole ottenere, occorre studiare l’illuminazione degli spazi, che può essere direzionata in modi diversi e può provenire da fonti differenti.
Vediamo, nel caso di arbusti e alberi, alcune indicazioni utili per il progetto.

Gli arbusti sono principalmente illuminati da corpi puntuali (faretti montati su picchetto o su paletti) in quanto meno imponenti degli alberi. In particolare, per arbusti in forma, si possono realizzare recessi nascosti alla vista entro i quali collocare i corpi illuminanti. In questo modo è possibile l’uso di lampade fluorescenti ad alta efficienza luminosa e basso consumo.

In caso di presenza di alberi, occorre valutarne le dimensioni e il portamento.
L’illuminazione dall’alto simula la luce diurna. Nonostante la luce solare non sia diretta, attraverso la riflessione delle foglie, si crea un effetto simile alla luce solare ma con zone d’ombra molto più nette.
L’illuminazione laterale riduce l’effetto di area scura sulla base dell’albero, illuminando meglio la porzione più vicina a terra e, di conseguenza, lasciando in ombra la parte più alta della pianta.
L’illuminazione dal basso è la più utilizzata. Il vantaggio è che si può occultare l’apparecchio nel suolo oppure lo si può mascherare con siepi o bordure. Vengono messi in risalto il tronco e i rami delle alberature e le foglie assumono un aspetto traslucido variabile in base alla tipologia di foglia.

L’illuminazione dall’interno delle fronde è indicata per alberi di grandi dimensioni; i dispositivi vengono ancorati ai rami illuminando principalmente la chioma. Particolare attenzione dovrà essere riservata al fissaggio degli apparecchi luminosi in modo da non danneggiare i rami.

L’illuminazione in negativo è un tipo di illuminazione che si può realizzare in presenza di elementi architettonici, in prevalenza muri, in prossimità della pianta. Viene così dato risalto alla sagoma dell’elemento vegetale illuminando lo sfondo, il muro.

Copyright © - Riproduzione riservata
L'autore
Progettare giardini e terrazze: come illuminare gli alberi Architetto.info