Rubber, dalla gomma la lampada | Architetto.info

Rubber, dalla gomma la lampada

wpid-8118_home.jpg
image_pdf

Gli architetti svedesi TAF hanno presentato presso la Stockholm Furniture Fair 2011 questa collezione di lampade ispirata alla forma di un elastico teso.

Chiamata “Rubber“, la nuova collezione di lampade prodotta dalla marca svedese Zero, ha una struttura super leggera in alluminio e nelle due versioni, come lampada a soffitto o come luce da parete.

“E’ iniziato tutto grazie a una commissione da parte di un architetto del paesaggio – racconta uno dei designer di TAF – e così il primo accessorio ispirato alla forma degli elastici era pronto a Strömkajen nel Grand Hotel di Stoccolma, giusto in tempo per il matrimonio della principessa della corona svedese nel giugno del 2010”. Ora, Rubber è disponibile anche come lampada pendente da interno e come luce da parete.

Muovendo dagli oggetti ordinari, modificandoli e inserendoli in nuovi contesti, TAF offre allo spettatore la possibilità di vedere gli oggetti in una nuova luce. L’interpretazione personale sta alla base del loro approccio progettuale. Nel progetto “Rubber”, la flessibilità, la capacità di allungamento e la materialità del più comune elastico di gomma ha dato forma, funzione ed espressione alla collezione.

Il materiale finale della lampada è l’alluminio. E ora Rubber è disponibile nei colori bianco, nero e beige.

{GALLERY}

Copyright © - Riproduzione riservata
Rubber, dalla gomma la lampada Architetto.info