Un lampadario dalla cabina dell'Airbus | Architetto.info

Un lampadario dalla cabina dell’Airbus

wpid-4703_.jpg
image_pdf

Creare un concetto di illuminazione modulare partendo dai finestrini e dalle pareti della cabina di un Airbus A300, che assume così una nuova vita, creativa e funzionale.

Nasce così, da questa semplice ma originale intuizione del designer francese Paul Coudamy, F-light, che più che lampadario può essere meglio definito come un “soffitto luminoso”, per le sue grandi dimensioni e la forma a cupola. Una cupola che offre una precisa demarcazione dello spazio e un’atmosfera intima.

Il sistema di illuminazione è modulare: F-light consente infatti di mettere insieme diversi pannelli secondo la dimensione desiderata.

L’illuminazione che proviene da ciascun finestrino crea degli aloni di luce che mettono in risalto le linee dei pannelli e forniscono una luminosità diffusa che si sviluppa su tutta la superficie. Una seconda luce indiretta montata sulla struttura viene riflessa dall’originale isolamento color argento, rafforzando la sensazione di levitazione di F-Light.

O.O.

 

{GALLERY}

Copyright © - Riproduzione riservata
Un lampadario dalla cabina dell’Airbus Architetto.info