Infiniski Manifesto House | Architetto.info

Infiniski Manifesto House

wpid-5091_bbbe.jpg
image_pdf

La casa del manifesto rappresenta il concetto di Infiniski e il suo potenziale: progettazione bioclimatica, riciclo, sistemi costruttivi non inquinanti, integrazione delle energie rinnovabili. Il progetto si basa su un’architettura bioclimatica, che adegua la forma e il posizionamento della casa al suo fabbisogno energetico.
Il progetto è basato su un design modulare e prefabbricato che consente un metodo costruttivo più veloce e più conveniente. Questo sistema modulare permette inoltre alla casa possibili future modifiche o ampliamenti al fine di adattarsi facilmente alle esigenze in continua evoluzione dei clienti.

La casa, di 160 m2 è divisa su due livelli e utilizza come struttura base 3 container marittimi riciclati. Un container tagliato in due parti al primo livello viene utilizzato come struttura di supporto per i container del secondo livello. Questa struttura a ponte crea uno spazio aggiuntivo oltre alla struttura del container, isolato con pannelli in vetro termoresistente. Di conseguenza, con soli 90 m2 di container il progetto genera un totale di 160 m2, ottimizzando e riducendo in modo significativo l’uso di materiali da costruzione supplementare.

Questa struttura trasforma l’ormai antico “form follows function” (dalla funzione la forma9) nel nuovo “form follows energy” (dall’energia la forma). Essa contribuisce anche a trarre il massimo vantaggio dai dintorni della casa, dalla luce naturale e dalle viste del paesaggio. Come se fosse una seconda pelle, la casa si veste e si sveste essa stessa, grazie a coperture solari esterne sulle pareti e sul tetto, in base alle necessità naturali di rinfrescamento e riscaldamento. La casa utilizza due tipi di coperture o “pelle”: pannelli in legno provenienti da foreste sostenibili su un lato, e pallet movibili riciclati sull’altro. Il pallet può aprirsi in inverno per consentire al sole di riscaldare la superficie metallica delle pareti del contenitore e chiudersi in estate per proteggere la casa dal calore. Questa pelle genera anche da un’estetica esteriore della casa aiutandola a meglio integrarsi nel suo ambiente. Sia gli esterni che gli interni utilizzano fino all’85% di materiali riciclati ed ecologici: cellulosa riciclata e sughero per isolamento, riciclati in alluminio, ferro e legno, proveniente da foreste sostenibili, pittura ecologica, ceramica di qualità ecologica. Grazie al suo design bioclimatico e all’installazione dei sistemi energetici alternativi la casa raggiunge il 70% di autonomia.{GALLERY}

Copyright © - Riproduzione riservata
Infiniski Manifesto House Architetto.info