Aecom e Zaha Hadid per lo stadio di Qatar 2022 | Architetto.info

Aecom e Zaha Hadid per lo stadio di Qatar 2022

wpid-17052_aecomzaha.jpg
image_pdf

La firma globale Aecom e lo studio Zaha Hadid Architects sono stati indicati dalla Commissione Suprema per Qatar 2022 come consulenti di progettazione e supervisori alla costruzione dello stadio Al Wakrah e dell’area che lo circonderà, in occasione dei Campionati del mondo di calcio in Qatar nel 2022. Localizzato a circa 20 km a sud di Doha, la capitale dello stato arabo, lo stadio rappresenterà una delle infrastrutture-chiave per l’evento sportivo, connettendosi grazie al suo aspetto da ‘oasi’ alle specificità del territorio circostante, un’area piena di tracce importanti dell’architettura tradizionale islamica, edifici storici, moschee, insediamenti e siti archeologici.

Grazie a una innovativa metodologia progettuale, basata su un design modulare, lo stadio potrà ospitare fino a 45 mila spettatori durante il campionato per poi ridursi a una capacità più contenuta (20 mila spettatori circa) dopo i giochi. La struttura integrerà tecnologie di raffreddamento con sistemi di controllo delle temperature che permetteranno la produzione di energia rinnovabile.

Sono previsti, inoltre, la realizzazione di un centro acquatico e altre strutture sportive, comprese una spa e spazi commerciali. I lavori per la costruzione dello stadio prenderanno immediatamente il via.

Copyright © - Riproduzione riservata
Aecom e Zaha Hadid per lo stadio di Qatar 2022 Architetto.info