Brebemi: trovati i fondi mancanti, fine dei lavori entro il 2014 | Architetto.info

Brebemi: trovati i fondi mancanti, fine dei lavori entro il 2014

wpid-14641_mappabrebemi.jpg
image_pdf

Significativo passo in avanti per la realizzazione della Brebemi, l’autostrada diretta che entro il 2014 collegherà Brescia, Bergamo e Milano. Nei giorni scorsi è stato firmato un nuovo contratto di finanziamento per un importo di 1,818 miliardi di euro, della durata di 21 anni e in regime di project financing. Si tratta del “primo progetto autostradale italiano finanziato in project financing”, ha spiegato il neo-presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni.

Il nuovo finanziamento si aggiunge ai 520 milioni di euro già conferiti dai soci della società di progetto Brebemi Spa, trasformando in certezza la realizzazione dell’opera: i 62,1 km di tracciato autostradale saranno pronti per la primavera del 2014 e – per recuperare i due mesi di stop imposti dal sequestro dei cantieri di Cassano d’Adda e Fara Olivana – è stata annunciata l’apertura in anticipo di due tratte.

La cifra messa a disposizione dal pool di finanziatori andrà a coprire l’intero fabbisogno finanziario, pari a 2,3 miliardi di euro, necessari per il completamento del progetto. Il pool che mette insieme organizzazioni istituzionali e istituti di credito italiani, è composto da Cassa Depositi e Prestiti Spa, Banca Europea per gli Investimenti, Sace Spa, Intesa Sanpaolo Spa, Unicredit Spa, Centrobanca Spa (Gruppo Ubi Banca), Mps Capital Services e Credito Bergamasco Spa.

La presentazione del contratto è stata l’occasione per fare il punto sulla situazione del cantiere, giunto al 65% del totale, con una quantità giornaliera di 130 metri di strada realizzati. “La firma”, ha commentato l’assessore regionale alle Infrastrutture e mobilità Maurizio Del Tenno, “è un atto che ci permette di andare avanti con questa infrastruttura e di rispettare i tempi. Il progetto della Brebemi è stato un percorso lungo, nato dal territorio della Bergamasca, del Bresciano e del Milanese. Una volta realizzata, sarà la prima grande nuova autostrada, che entrerà in esercizio non solo in Lombardia ma anche in Italia”.

In linea con gli obiettivi della nuova giunta regionale, la Brebemi rappresenterà parte della “colonna vertebrale del sistema macroregionale – ha spiegato Maroni. “La Macroregione non è solo una questione politica, ma un’esigenza dei nostri territori: è un’esigenza di collegamento tra Est e Ovest, da Torino a Trieste, che noi dobbiamo soddisfare, perché è un intervento fondamentale per l’economia delle nostre regioni”.

Copyright © - Riproduzione riservata
Brebemi: trovati i fondi mancanti, fine dei lavori entro il 2014 Architetto.info