Il ponte ruota, e i pedoni si godono il panorama | Architetto.info

Il ponte ruota, e i pedoni si godono il panorama

wpid-18059_hullcover.jpg
image_pdf

Un ponte ‘a forma di apostrofo’ che si apre ruotando su un perno per lasciare accesso alle barche in navigazione, mentre i pedoni sono ancora al di sopra: è il progetto realizzato a Hull, in Gran Bretagna, dallo studio londinese McDowell+Benedetti, già autore di molti ponti sul territorio britannico.

Ultimata nei giorni scorsi, la struttura trasforma in realtà un’idea urbanistica molto importante per la cittadina, collegando il centro storico a un’area industriale non ancora sviluppata dall’altro lato del fiume Hull.

Grazie alla collaborazione con gli ingegneri di Alan Baxter Associates e Qualter Hall, lo studio ha potuto integrare nel ponte di acciaio un meccanismo ingegneristico innovativo: un sistema rotante caratterizzato da un movimento molto lento, che permette così ai pedoni di salire e scendere dal ponte anche se la struttura si sta muovendo.

Con la sua particolare forma ‘ad apostrofo’, lo Scale Lane Bridge consente due tipologie differenti di percorso pedonale: una più dolce, che corre lungo la parte più esterna del ponte, l’altra più rialzata, che si rivolge al suo interno. Per separare i due percorsi è stata progettata una sorta di ‘pinna’, che da un lato permette di sedersi guardando il letto del fiume, dall’altro ospita una struttura di illuminazione che punta verso l’alto proprio come, appunto, la pinna di uno squalo. Nel punto di rotazione trova posto anche un ristorante.

{GALLERY}

Copyright © - Riproduzione riservata
Il ponte ruota, e i pedoni si godono il panorama Architetto.info