La nuova stazione centrale dell’Aia progettata da Benthem Crouwel Architects | Architetto.info

La nuova stazione centrale dell’Aia progettata da Benthem Crouwel Architects

Un enorme tetto in vetro sovrasta la nuova stazione centrale di L’Aia progettata da Benthem Crouwel Architects secondo i principi di massima trasparenza e chiarezza funzionale dei flussi di traffico

The Hague Central Station © Jannes Linders
The Hague Central Station © Jannes Linders
image_pdf

Progettata dallo studio olandese Benthem Crouwel Architects, la nuova stazione centrale di L’Aia, in Olanda, è un edificio quadrangolare interamente vetrato, concepito come una grande piazza pubblica riparata da un enorme tetto piano, realizzato con pannelli in vetro a forma di losanga.

Attraverso la massima trasparenza degli elementi architettonici, il terminal è inondato di luce naturale e presenta un’organizzazione funzionale dei flussi di traffico con percorsi multipli dedicati ai treni, ai tram e agli autobus. Ampia 20.000 mq, The Hague Central Station è un nodo di interscambio nazionale e appartiene al programma di aggiornamento ferroviario olandese, orientato a trasformare il volto di sei stazioni nei Paesi Bassi, tra cui quella di Delft progettata da Mecanoo e quella di Arnhem opera di UNStudio e Arup.

JHML1404-0309

La struttura in acciaio e vetro della nuova stazione centrale di L’Aia © Jannes Linders

La nuova struttura pensata da Benthem Crouwel Architects per la stazione di L’Aia ha sostituito quella costruita negli anni ’70 con un edificio luminoso e semplice da percorrere, nonostante l’impatto dimensionale imponente. Con i suoi 120 metri di lunghezza e 96 di larghezza, il terminal risulta facilmente accessibile da tutti e quattro i lati dell’edificio, grazie ad ingressi supplementari che hanno rafforzato il legame fisico tra il centro città e il quartiere finanziario Beatrixkwartier. Una volta entrati nella hall l’organizzazione spaziale è subito chiara poiché tutte le modalità di trasporto e le attività commerciali e ricettive sono visibili a colpo d’occhio, se non si è troppo distratti dal disegno romboidale della copertura trasparente.

Quest’ultima è indubbiamente l’elemento distintivo del progetto, poiché rappresenta non solo un valore aggiunto al design dello spazio ma anche un fattore efficiente studiato dagli architetti per integrare una serie di funzioni. La struttura in acciaio e vetro crea un pattern diagonale con pannelli in vetro a forma di losanga che riflettono un gioco spettacolare di luci e ombre e rendono possibile la ventilazione naturale quando è caldo, grazie ad un sistema automatico di apertura che contribuisce a smaltire l’afa, l’inquinamento acustico e il fumo in caso di incendio.

stazioneL'Aia_2

La luce filtra attraverso i pannelli vetrati della copertura e inonda l’atrio di luce naturale © Jannes Linders © Jannes Linders

Otto esili colonne sostengono la copertura e si ergono per 22 metri di altezza con una struttura in acciaio che richiama quella del tetto; ciascun pilastro, visibile anche dell’esterno attraverso le facciate vetrate, presenta quattro bracci che si ramificano in lunghezza aumentando la superficie d’appoggio.

Trasformata in un nodo di interscambio moderno e multimodale, la stazione è un hub integrato in cui convergono tutti i mezzi di trasporto della città, aumentando quasi del doppio il numero di pendolari. Le piattaforme ferroviarie sono situate al piano terra mentre le linee dei tram sono sopraelevate e attraversano l’edificio tagliando longitudinalmente le facciate sud-ovest e nord-est con grandi aperture per il transito di quattro binari.

Scheda del progetto
Progettisti: Benthem Crouwel Architects
Area: 20.000 mq
Ubicazione: L’Aia, Paesi Bassi
Cronologia: progetto 2003; realizzazione 2011-2016
Committente: ProRail e comune di L’Aia
Ingegneria meccanica, strutturale e fisica: Grontmij, Houten
Impresa: Strukton Bouw

Copyright © - Riproduzione riservata
L'autore
La nuova stazione centrale dell’Aia progettata da Benthem Crouwel Architects Architetto.info