A Italo Lupi la laurea ad honorem del Politecnico di Milano | Architetto.info

A Italo Lupi la laurea ad honorem del Politecnico di Milano

All'architetto e designer il riconoscimento alla carriera proprio dall'ateneo che lo laureò architetto

L'installazione luminosa per i 150 anni dell'Unità di Italia, firmata da Lupi insieme a Migliore e Servetto
L'installazione luminosa per i 150 anni dell'Unità di Italia, firmata da Lupi insieme a Migliore e Servetto
image_pdf

Lo scorso 9 novembre 2015 il Politecnico di Milano ha consegnato la laurea magistrale ad honorem in “design della comunicazione” a Italo Lupi, architetto laureatosi proprio al Polimi e figura di riferimento dell’editoria, del graphic design e ella comunicazione in generale tra il secolo scorso e quello in corso.

La laurea è stata assegnata “per il suo contributo, di riconosciuta valenza internazionale, al design grafico tramite progetti di traduzione visiva per sistemi di identità che hanno confermato ed esteso la funzione civile del design della comunicazione; per il metodo e la qualità dei suoi progetti di “regia editoriale” nelle riviste che hanno contribuito anche internazionalmente alla conoscenza critica e alla diffusione della cultura del progetto; per l’apporto decisivo che i suoi progetti rappresentano per la definizione e l’affermazione della cultura e della disciplina del design della comunicazione”: così recita la motivazione della laurea, letta dalla Professoressa Marisa Galbiati, Vice Preside della Scuola del Design del Polimi.

Italo Lupi stato consulente di immagine de la Rinascente, di IBM Italia, della Triennale di Milano, poi art director di Domus e, dal 1992 al 2007, direttore responsabile e art director di Abitare. Ha disegnato la grafica di grandi mostre e Musei, in proficua collaborazione con le architetture di: Mario Bellini (Palazzo Grassi, Stupinigi, Triennale di Milano, Museo della Storia di Bologna), Achille Castiglioni (padiglioni RAI e Bticino, Pitti immagine, XVII Triennale, Museo Correr a Venezia), Guido Canali (mostra del’700 nel Palazzo della Pilotta a Parma). Con Migliore e Servetto ha progettato il Look of the City di Torino per le Olimpiadi 2006 e per le Celebrazioni dei 150 anni dell’Unità d’Italia, sintetizzate dalla grande installazione luminosa sulla Mole Antonelliana.

Ha vinto numerosi premi, tra cui due Compassi d’Oro e un Compasso d’oro alla Carriera, un German Design Award 2011, il primo premio Penn Club/Fedrigoni, la menzione d’onore al Typomundus di Praga. È Honorable Royal Designer a Londra, è membro italiano AGI (Alliance Graphique Internationale), ed è nella Hall of Fame dell’Art Directors Club Italia.

Copyright © - Riproduzione riservata
A Italo Lupi la laurea ad honorem del Politecnico di Milano Architetto.info