Addio a Charles Pollock, padre della 'sedia da ufficio' | Architetto.info

Addio a Charles Pollock, padre della ‘sedia da ufficio’

wpid-142_pollock.jpg
image_pdf

Charles Pollock, il designer statunitense ‘padre’ di una delle più celebri sedie da ufficio del secolo scorso, è scomparso all’età di 83 anni a causa di un incendio divampato nei giorni scorsi nella sua casa di New York.

La sua opera più nota, la “Executive Chair”, fu realizzata per il brand Knoll nel 1963. Con il suo classico asse girevole sostenuto dai cinque perni muniti di rotelle e il rivestimento con bottoni, la sedia di Pollock è diventata uno dei classici più iconici del design del ventesimo secolo. Un oggetto sempreverde che ha superato la sfida del tempo e che continua a far parte della linea di produzione dell’azienda americana, oltre ad essere esposto nelle prestigiose collezioni del Louvre a Parigi e del Metropolitan Museum of Art newyorkese. Il ‘segreto’ progettuale della Executive Chair fu l’utilizzo di un profilo in alluminio singolo e continuo, che grazie al suo perimetro ondulato tenesse insieme i diversi elementi della seduta.

Dopo essersi laureato al Pratt Institute, Pollock potè formarsi lavorando insieme a George Nelson, padre del design americano, per Herman Miller. In questo periodo contribuì sostanzialmente al progetto dell’altrettanto celebre “Swag Leg Armchair”, che a tutt’oggi però è principalmente accreditata a Nelson.

Pur avendo giocato un ruolo fondamentale del design industriale contemporaneo, Pollock è rimasto per molti anni in ombra. Fino al 2012, quando a distanza di quasi cinquant’anni dalla sua creazione più importante, il marchio Bernhardt Design gli ha commissionato una nuova collezione di poltrone.

{GALLERY} 

Copyright © - Riproduzione riservata
Addio a Charles Pollock, padre della ‘sedia da ufficio’ Architetto.info