Ceramics Design Awards 2015: i vincitori premiati al Cersaie | Architetto.info

Ceramics Design Awards 2015: i vincitori premiati al Cersaie

Ecco chi ha vinto il concorso promosso da Cersaie 2015 insieme all'Associazione per il disegno industriale

Cersaie 2015_ADI_Ceramic_Design_Award_017
image_pdf

Per il secondo anno consecutivo il Cersaie 2015, il Salone della ceramica in architettura e dell’arredo bagno, ha ospitato il “Ceramics Design Award“, il premio promosso dalla fiera insieme all’Adi – Associazione per il disegno industriale – per riconoscere l’eccellenza e l’innovazione nel campo del design nel settore ceramico.

Si tratta di una rampa di lancio importante per questi prodotti: il premio infatti apre le porte alla preselezione dell’ADI Design Index 2016 (la pubblicazione annuale di ADI che raccoglie il miglior design italiano in produzione, selezionato dall’Osservatorio permanente del Design ADI e che comprende prodotti o sistemi di prodotto di ogni merceologia, così come ricerche teorico-critiche, di processo o d’impresa applicate al design).

I tre membri della giuria, la designer Silvia Stanzani, il giornalista e co-fondatore della rivista ‘Il Bagno oggi e domani’ Oscar G. Colli e il presidente di ADI Delegazione Emilia-Romagna Carlo Branzaglia, hanno scelto i prodotti più innovativi del comparto ceramico italiano, in grado di coniugare al meglio la ceramica con l’innovazione e l’eccellenza progettuale, in entrambi i settori di rivestimenti e arredobagno.

I prodotti premiati sono stati sei: per il settore dei sanitari, sono state premiate le aziende Unica by Target Studio, per il suo Maxe – Frottage ceramico; Marazzi, con Materika e Ceramica Sant’Agostino, che ha dovuto il proprio riconoscimento alla linea Digitalart. Nell’arredobagno invece hanno colpito la giuria i prodotti Sfera, di Cordivari Design; Soluzione Bagno Doccia, di Ponte Giulio; e Prima S 2000, dell’azienda Duka.
Un riconoscimento speciale è andato inoltre a un raggruppamento di imprese composto dalle tre aziende Moab 80, 14 Ora Italiana e Galassia. Ad avere conquistato i giurati non è stato in questo caso un prodotto particolare, bensì il processo operativo delle tre attività: queste infatti hanno scelto di lavorare “in filiera”, cooperando per supportare il concetto di Made in Italy con basi gestionali e servizi comuni, ed esaltarne le caratteristiche peculiari.

Copyright © - Riproduzione riservata
Ceramics Design Awards 2015: i vincitori premiati al Cersaie Architetto.info