Che banca, che design!! | Architetto.info

Che banca, che design!!

wpid-2951_mediobanca.jpg
image_pdf

Nella scena economica contemporanea, il settore bancario dimostra un grande fermento. A dispetto della mega-crisi che turba i nostri sonni e i nostri consumi, le società di credito si lanciano in fusioni, nella creazione di nuovi marchi e nella concezione di nuove formule finanziarie.
Uno dei riflessi più evidenti è lo studio della cosiddetta corporate identity, nel cui quadro spiccano la grafica e il disegno degli arredi per le filiali. L’obiettivo di fondo è sempre quello di creare riconoscibilità e differenziazione. Ma, in una condizione di concorrenza, occorre studiare ambienti seduttivi, accattivanti.
Che banca!, nuovo brand del gruppo Mediobanca, sta aprendo filiali in tutto il territorio nazionale per offrire servizi a privati e famiglie. Questa nuova avventura coincide con scelte d’immagine nette e decise, perfino coraggiose, affidate allo studio milanese Crea International, specializzato proprio in lavori di “design identificativo” aziendale e istituzionale.
Il team di Crea combatte la seriosità e la noia associata a spazi analoghi inondando di luce le filiali, che, a loro volta, squarciano le grigie cortine stradali urbane. Il colore dominante è il bianco, che in questo caso gioca un ruolo tutt’altro che neutro. Quelle superfici candide sono contrappuntate da porzioni in giallo acido (sfondati, spessori, lucernari), che rafforzano la convivialità e la “gioiosità” dell’ambiente. E poi, dappertutto, gli spigoli sono stondati, ciò che attribuisce all’intero sistema linguistico un tono fantascientifico da anni ’70.
Nell’allestimento non si percepisce differenza tra soffitto, rivestimento, arredo e complemento. Tutto è diretto alla formazione di un ensemble coerente e unitario, destinato ad avvolgere il cliente anche in senso metaforico.
{GALLERY}

Copyright © - Riproduzione riservata
Che banca, che design!! Architetto.info