Eumenes: novità e innovazione | Architetto.info

Eumenes: novità e innovazione

wpid-4414_fok.jpg
image_pdf

Il 20 gennaio 2011, durante Maison&Objet a Parigi, presso lo store Silvera, 47 di Rue de l’Université, debutta un nuovo brand con due collezioni di arredi firmate da Paola Navone e Jean-Marie Massaud. Un nuovo “mondo” e un inedito modo di concepire l’arredo di design. Funzionale, intelligente, ecocompatibile, durevole. Intrigante, divertente ed elegante sul piano estetico.

Nato dalla visione imprenditoriale di Marco Dolcino e dalla sua esperienza nel settore, Eumenes si propone come un nuovo marchio di complementi d’arredo di design, che intende posizionarsi nella fascia medio-alta del mercato attraverso una sintesi tra qualità formali e innovazione tecnologica.

Questo avviene chiaramente nella seduta di Paola Navone, “Euphoria”, sulla quale ci concentriamo brevemente.

L’idea che sottende il progetto Euphoria è quella di mutuare un materiale usato dal settore auto-motive, per gli interni auto, per realizzare un’ampia e comoda monoscocca. Il materiale, Woodstock®, è un compound di polipropilene e scarti della lavorazione del legno, che si presenta in lastre termo-formabili, dotate di altissima elasticità e resistenza. Oltre all’idea, già innovativa, di utilizzare un materiale industriale grezzo, nobilitandolo attraverso il design, Eumenes si è spinta in una vasta ricerca di tessuti da accoppiare in fase di stampaggio. Grazie alla tecnologia adottata, il tessuto che veste la scocca viene incollato e tagliato perfettamente a filo durante lo stampaggio stesso e può essere accoppiato con poliuretano morbido (brevetto eumenes, patent pending). La scocca può quindi “cambiare abito” a seconda dei gusti e dello stile del cliente.

La seduta Euphoria si integra armoniosamente al tavolo “Eus”.

Passando alla famiglia di prodotti firmata da Jean-Marie Massaud, la seduta Arkys e il tavolo Aracne.

{GALLERY}

Copyright © - Riproduzione riservata
Eumenes: novità e innovazione Architetto.info