GUERRILLA DESIGN | Architetto.info

GUERRILLA DESIGN

wpid-4190_home.jpg
image_pdf

Ovvero il design d’assalto. Dopo la fase “classica” del prodotto, in cui l’industria e il progetto cercavano di fornire delle risposte massificate, l’interesse della contemporaneità si sposta sull’icona. Anche i prodotti-cult del passato, in fondo, sono tali, ma le intenzioni erano ben diverse.

Oggi ogni artefatto trasuda lo sforzo della diversità e dell’aggressività. Ogni poetica tende a sovraccaricarsi di soluzioni figurative forti, incisive. Tecnologia e forma collaborano per raggiungere risultati stupefacenti. Ma, come si sa, nel gioco a chi grida più forte, c’è il rischio del caos.

Forse è solo l’esperienza della contaminazione a fornire nuove risorse. Visto che l’innovazione tecnologica è l’unico vero limite, allora lo studio dei prodotti “impressive” deriva da giochi di trasversalità. Temi, ambiti produttivi e linee si intersecano per creare paesaggi ad alto impatto emotivo. Emotivo, appunto. È l’azione sui sensi il vero motore del design contemporaneo. Il coinvolgimento dell’utente non è solo legato alla funzionalità, come si riteneva negli anni ’60, ma avviene soprattutto nella sfera emozionale. Il prodotto è un percorso esperienziale, in cui la trasgressione sta nella rottura dei confini della tradizione razionalista.

Copyright © - Riproduzione riservata
GUERRILLA DESIGN Architetto.info