I tavoli "a rete" di Benjamin Hubert | Architetto.info

I tavoli “a rete” di Benjamin Hubert

wpid-4981_hubertmoroso.jpg
image_pdf

Neanche 30 anni compiuti e già è una stella del design mondiale: il britannico Benjamin Hubert, classe 1984, è uno dei nomi più ‘gettonati’ del mercato contemporaneo. Muovendosi agevolmente tra interior e light, secondo un percorso che fa della ricerca sulla natura stessa del materiale il fil rouge (“Materials driven” è il claim del suo sito ufficiale), Hubert in pochi anni ha collezionato collaborazioni prestigiosissime, come Cappellini, Fabbian, Classicon, oltre che a un elenco già molto lungo di premi e riconoscimenti.

La sua ultima creazione, presentata al Salone del Mobile 2013, arriva per il brand italiano Moroso, con il quale Hubert ha già collaborato in passato. È il set “Net”, una collezione di tavoli circolari interamente realizzati in maglia di metallo. Nello specifico, i tavoli sono stati realizzati manipolando l’acciaio espanso, materiale ampiamente diffuso nelle attrezzature industriali e nell’architettura piuttosto che nel design di interni. La forma della perforazione della superficie permette di garantire leggerezza alla struttura senza tuttavia rischiare di far cadere oggetti troppo piccoli. Informali ma allo stesso tempo raffinati, i tavoli Net sono disponibili in più colorazioni e forme.

Copyright © - Riproduzione riservata
I tavoli “a rete” di Benjamin Hubert Architetto.info