Ikea rilancia Lovet, tavolino che rivoluziono' l'interior design | Architetto.info

Ikea rilancia Lovet, tavolino che rivoluziono’ l’interior design

wpid-17855_lovbacken.jpg
image_pdf

La capacità di un oggetto di arredamento di essere smontato e allocato in un packaging che faciliti il trasporto può sembrare, in tempi odierni, un dato scontato e irrinunciabile, eppure negli anni Cinquanta fu la novità che rivoluzionò il design contemporaneo, aprendolo a mercati più vasti ed eterogenei.

A far da apripista a questa nuova era, ovviamente, fu Ikea, il colosso svedese per eccellenza del design alla portata di tutti. La modalità ‘smontabile’ fu testata per la prima volta sul tavolo Lövet, progettato nel 1956 dal grande designer Gillis Lundgren. Poiché non riusciva a inserire il tavolo nella sua automobile, Lundgren ne segò le gambe, aprendo così, un po’ inavvertitamente, una nuova direzione, mai abbandonata, per l’industria del mobile.

A distanza di oltre 60 anni, Ikea ha deciso di rimettere in produzione il tavolo, riprogettato e adattato alla contemporaneità, sotto il nuovo nome Lövbacken. “Abbiamo deciso di riportare in vita un elemento molto popolare che non solo è immerso nella storia ma combina uno stile retro con la convenienza moderna” ha dichiarato Emily Birkin, sales manager per Ikea Uk e Irlanda.

Il nuovo Lövbacken è composto rigorosamente da un ripiano a forma di foglia verniciato in pioppo e da tre gambe staccabili con i piedini dorati. E’ lungo 77 cm, largo 39 e alto 51.

{GALLERY}

Copyright © - Riproduzione riservata
Ikea rilancia Lovet, tavolino che rivoluziono’ l’interior design Architetto.info