Il nido domestico | Architetto.info

Il nido domestico

wpid-4208_nido.jpg
image_pdf

Nina Bruun è una giovane designer che non ha paura della novità e delle idee dirompenti. Lo dimostra Nest Chair, la poltrona che ricorda la forma e la texture del nido d’uccello. Il tema certamente evoca il mondo naturale in termini multilaterali. Il nido è intessuto di fibre prevalentemente vegetali, si colloca quasi sempre sugli alberi e ospita i volatili nelle loro prime settimane di vita.

Per questo il riferimento iconografico, per la Bruun, è molto forte. La progettista danese realizza la poltrona aggrovigliando tanti nastri di legno multistrato, lasciando che la struttura prenda il sopravvento sull’imbottitura, ricondotta a un semplice disco in poliuretano. Difatti, il molleggio è garantito proprio dalla flessuosità dell’intreccio, che risale lateralmente per creare i braccioli. Il nastro ligneo mantiene uno spessore compreso tra i 2 e i 3 mm.

Il nido è opera di animali, ma la Bruun ne filtra il principio con l’ingegno umano. Lascia la materia a vista e interpreta un soggetto ad alto potenziale espressivo. Un archetipo senza tempo.

{GALLERY}

Copyright © - Riproduzione riservata
Il nido domestico Architetto.info