Istologia del relax | Architetto.info

Istologia del relax

wpid-4280_furniddekkadaybedya.jpg
image_pdf

Nel concepire Dekka, lo studio FurnID ha messo in relazione le tecnologie avanzate e la manualità. Da un blocco di alluminio di 150 kg ricavano, mediante intervento a calcolo numerico, un pattern costituito da esagoni asimmetrici. La finitura, ovvero la creazione dell’imbottitura che segue esattamente la geometria del piano, avviene artigianalmente, attraverso l’inserimento della parte morbida negli interstizi dell’alveare. Il rivestimento può essere in pelle o in tessuto.

FurnID è un workshop danese – come la Fredericia, l’azienda che produce il daybed – che ama sperimentare nuovi linguaggi e nuove soluzioni costruttive, pur rispettando la pulizia delle linee tipica della tradizione locale.

A dispetto della sua consistenza fisica, con Dekka si dà vita a una panca trasparente, basata sull’idea del togliere piuttosto che dell’aggiungere. Il pattern esagonale è un alibi per fornire all’utente un minimo di morbidezza equamente distribuita su tutta la superficie, che rimane traspirante e leggera (almeno visivamente).

Dekka è una sorta di arazzo orizzontale, una piattaforma texturata aperta a tante interpretazioni del paesaggio domestico.

{GALLERY}

Copyright © - Riproduzione riservata
Istologia del relax Architetto.info