La ceramica e il progetto 2014: i vincitori | Architetto.info

La ceramica e il progetto 2014: i vincitori

wpid-23792_museoegiziocover.jpg
image_pdf

Sono stati annunciati i vincitori ufficiali di “La ceramica e il progetto 2014”, il concorso promosso da Confindustria Ceramica e Ceramics of Italy dedicato alle migliori realizzazioni architettoniche con piastrelle di ceramica italiane

Un’edizione segnata dal successo: 140 i progetti partecipanti nelle varie categorie, dal residenziale agli edifici commerciali, per uno sguardo aggiornato sull’eccellenza della ceramica made in Italy e sul suo respiro sempre più internazionale.

Annunciati dalla giuria composta da Sebastiano Brandolini, Michele Capuani e Cino Zucchi, in una cerimonia di premiazione presso la Casa dell’architettura di Roma, i vincitori rappresentano un nuovo tassello nel percorso di avvicinamento al prossimo Cersaie 2014, l’evento di riferimento per il settore, in programma a BolognaFiere dal 22 al 26 settembre 2014.

Di seguito, i vincitori.

Per la categoria “Residenziale”: Acupuncture#2 di Simone Gheduzzi – Diverserighestudio (Altedo di Malalbergo, Bologna – piastrelle: Panaria)

La motivazione: “Il progetto rappresenta una soluzione architettonica nella quale la ceramica connota tutto il progetto, facendone quasi una sorta di ‘icona’ di questo materiale: un solido geometrico, che dialoga solo con se stesso, come se fosse ‘autosufficiente’ rispetto al contesto. Invenzione linguistica originale, che ricorda alcuni esercizi progettuali di Marcel Breuer, soprattutto museali, dove però la ceramica, con le sue straordinaria capacità espressive, sostituisce l’utilizzo dei materiali lapidei, risolvendo così una serie di problemi di carattere strutturale e costruttivo. Un vero manifesto delle possibilità espressive di questo materiale”.

Menzione speciale: Palazzo Bellotti – Una casa del futuro per abitare la storia di Paola Faroldi, Giovani Rossi, Simona Rossi e Valentina Mancin (Fidenza, Parma – piastrelle: Mutina)

Per la categoria “Commerciale – Hospitality 2014”: Golden Ray Luxury Villas di Davor Popovic e Zoran Popovic (Primosten, Croazia – piastrelle: Cotto d’Este)

La motivazione della giuria: “Il progetto, importante sia per il volume dell’intervento sia per il dialogo con lo straordinario contesto naturale che lo circonda, rappresenta un esempio di grande valore culturale, in relazione al tema “natura e artificio”, fondamentale quando s’interviene in luoghi di questo genere. La composizione della struttura, la distribuzione degli spazi e delle funzioni, la complementarietà tra “dentro e fuori”, risolta senza cesure né ridondanze, rimettono al centro il ruolo, insostituibile, della ceramica, quando si affrontano temi e luoghi che hanno il mare come elemento di riferimento, non solo simbolico. Il risultato è senz’altro all’altezza di un contesto unico nel suo genere”.

Menzione speciale: Nuovo centro benessere Pietre Gemelle Ala Valsesia di Davide Gavinelli e Claudia Colla (Riva Valdobbia, Vercelli – piastrelle: Florim e Marazzi)

Menzione speciale: Riqualificazione Pizzeria Pupetta di Emanuela Fornaro, Luca Grignola e Carlo Rosso (Vercelli – piastrelle: Viva Ceramiche)

Per la categoria “Istituzionale – Arredourbano 2014”: Museo delle antichità egizie di Isolarchitetti (Torino – piastrelle: Keope)

“Il progetto ha ridisegnato completamente la straordinaria raccolta del Museo Egizio di Torino, mettendo al centro della rappresentazione una serie di valori, non solo culturali, che fanno di questo intervento un modello per quanto riguarda la comunicazione dei grandi patrimoni dell’umanità. I materiali utilizzati, nel nostro caso la presenza di una particolare tipologia di ceramica industriale in grado di impaginare i reperti attraverso una logica “teatrale”, di grande impatto emotivo, la luce, l’impaginazione, il punto di vista dello spettatore, rimesso al centro per avvicinare la conoscenza attraverso una serie di passaggi divulgativi e rigorosamente scientifici, tutto questo ha trasformato completamente uno spazio di memoria in una grande scenografia “architettonica” al servizio della conoscenza.”

Menzione speciale: La cornice contemporanea di Rudy Davi e Stefano Bizzarri (Castelmassa, Rovigo – piastrelle: Laminam)

{GALLERY}

Copyright © - Riproduzione riservata
La ceramica e il progetto 2014: i vincitori Architetto.info