La linea di sedute "mutante" | Architetto.info

La linea di sedute “mutante”

wpid-4762_web.jpg
image_pdf

Una materia misteriosa, innescata da una reazione chimica, si anima e ribolle, reagendo in modo imprevedibile. È il concept di un’innovativa linea di sedute firmata dal designer belga Maarten De Ceulaer e dall’emblematico nome “Mutation Series”.

Tra le novità del Salone del Mobile 2012 di Milano in corso in questi giorni, la linea presenta sofà di dimensioni differenti e sedute singole dalla singolare forma di bolle aggregate, come per effetto di una reazione nucleare, un virus o un altro reagente chimico in azione. Un design dinamico che trae ispirazione direttamente dalla biologia per evocare un immaginario sottilmente inquietante. Ricoperto di una finitura simile al velluto, ogni elemento della linea è praticamente irripetibile.

Maarten De Ceulaer è uno dei nuovi nomi più originali del design nord europeo. In pochi anni i suoi lavori sono stati già esposti in molti contesti, passando anche per l’Italia. Un tratto che lo rende particolarmente riconoscibile è la riproduzione delle forme più classiche del design applicate a elementi, figurazioni e materiali spostati dal loro contesto; prima delle “bolle” della serie “Mutation”, ad esempio, hanno riscosso molto successo le sue serie di arredamento per l’interior composte di “valigie” rielaborate, impilate e colorate.

V.R.

{GALLERY}

Copyright © - Riproduzione riservata
La linea di sedute “mutante” Architetto.info