Le losanghe magiche | Architetto.info

Le losanghe magiche

wpid-4435_.jpg
image_pdf

«Siamo sempre stati affascinati dai tappeti persiani tradizionali, in particolare da quelli realizzati attraverso la tecnica ancestrale del kilim, ovvero un delicato mix di rusticità e finezza. Abbiamo avuto la possibilità di veder realizzare questo progetto dagli artigiani del nord del Pakistan, che hanno saputo unire con abilità tredici colori per riprodurre la forma geometrica del diamante. Oltre a essere realizzati in modo tradizionale, la lana afghana è filata a mano, ciò che permette di mettere in risalto le tonalità di colori unici. Questa tecnica “aleatoria” rende ogni losanga sottilmente distinguibile e ogni tappeto, un pezzo unico».

Così Ronan ed Erwan Bouroullec, grandi fratelli del design francese, spiegano la genesi culturale e fisica di Losange, loro recente creazione per Nanimarquina, azienda spagnola che edita tappeti moderni ad alto contenuto sperimentale.

A noi resta soltanto da ricordare come i Bouroullec abbiano affrontato questa nuova avventura creativa guardando al passato ma tenendo sempre fede a un approccio progettuale basato sulla contaminazione, su atteggiamenti del tutto eterodossi rispetto a tipologie e a linguaggi rigidi.

{GALLERY}

Copyright © - Riproduzione riservata
Le losanghe magiche Architetto.info