Lo stile Eames in scena a Bolzano | Architetto.info

Lo stile Eames in scena a Bolzano

wpid-2896_eames.jpg
image_pdf

Nel 1953, nel corso in viaggio negli Stati Uniti, Willi Fehlbaum, fondatore dell’azienda familiare Vitra, si imbatté in una sedia del Plywood Group, firmata dai designer Charles e Ray Eames, rimanendo folgorato dalla precisione tecnica e dalla forma organica della sedia. Fehlbaum decise di acquistare la licenza per produrre questi modelli per l’Europa, e quattro anni dopo venivano consegnati i primi mobili Eames per Vitra.

La storia di Charley & Ray Eames, coppia induscussa protagonista del design (ma anche del costume) del Novecento è fortemente legata a quella di Vitra: tuttora il brand rappresenta l’intera opera degli Eames in esclusiva in Europa e nel Medio Oriente, e dopo la morte di Ray, nel 1988, la maggior parte dell’eredità tridimensionale dell’Eames Office è passata alla collezione del Vitra Design Museum di Weil am Rhein.

Il legame tra Vitra e gli Eames è al centro di una mostra, in programma dall’11 al 27 settembre 2014 a Bolzano, nelle sale del Palazzo Mercantile. Fortemente vouta dalla Facoltà di design e arti della Libera università di Bolzano, e realizzata insieme ai marchi altoatesini Arte e Trias, la mostra “Eames by Vitra” è una retrospettiva focalizzata in particolare sui mobili e gli oggetti più rappresentativi di Charles & Ray Eames, ed è organizzata per gruppi di opere e completata da parti testuali e illustrazioni storiche. L’esposizione offre inoltre informazioni sulla storia del design e sulle particolarità costruttive e progettuali degli oggetti esposti.

{GALLERY}

Copyright © - Riproduzione riservata
Lo stile Eames in scena a Bolzano Architetto.info