Materiali naturali, nuovi e antichi, combinati negli interni di una residenza | Architetto.info

Materiali naturali, nuovi e antichi, combinati negli interni di una residenza

wpid-5512_home.jpg
image_pdf

Gli architetti dello studio Faro hanno costruito il loro secondo edificio su Steigereiland ad Amsterdam, una residenza che segue i principi della sostenibilità, nel senso che i materiali dopo l’utilizzo o si decompongono o possono essere utilizzati in un nuovo prodotto. I materiali e il consumo energetico sono stati dunque un aspetto importante del progetto.

Sulla base dei principi delle case passive, l’isolamento gioca un ruolo decisivo: materiali isolanti organici e pasta di legno sono stati utilizzati insieme ai più moderni materiali provenienti dall’industria petrolchimica. Le finestre hanno tripli vetri, e anche le porte sono isolate, compresa quella del gatto.

Il materiale principale è il legno, scelto per la sua bellezza ma anche per il suo comfort e per l’acustica che garantisce. La facciata è realizzata in larice carbonizzato, secondo un’antica tradizione giapponese: lo strato carbonizzato non rende necessario dipingere nè trattare il legno. Un enorme tronco d’albero "pende" dal soffitto ancorato su tondini di ferro, sempre sulla scia della tradizione giapponese secondo cui inserire gli elementi naturali come un ramo o una roccia nello spazio vissuto è un modo per onorare il progetto. Costruire in legno permette anche di mostrare le sue numerose lavorazioni e quindi di utilizzare il materiale in un numero di modi diversi: in pasta di legno, in tavole, rami, trattato, naturale o carbonizzato. Questo crea sorprese e dà alla casa più sfaccettature.

Una casa energeticamente neutra secondo i principi della casa passiva non ha bisogno di quasi nessuna energia esterna per riscaldarsi. L’elettricità è generata da una turbina eolica sul tetto. L’aria dall’esterno viene riscaldata da uno scambiatore di calore prima di entrare in casa. Accanto a tutte queste caratteristiche ad alta tecnologia, la casa utilizza anche le soluzioni low-tech come ad esempio un sistema di ventilazione per il lavoro estivo quando si aprono o si chiudono alcune porte. E per aumentare la massa termica, sono state utilizzate pareti di mattoni crudi nelle camere. Questo materiale assorbe calore durante il giorno per rilasciarlo durante la notte.

{GALLERY}

Copyright © - Riproduzione riservata
Materiali naturali, nuovi e antichi, combinati negli interni di una residenza Architetto.info