Minimo e mediatico | Architetto.info

Minimo e mediatico

wpid-2708_karimrashid.jpg
image_pdf

La ricerca di molti designer contemporanei si orienta alla forma come portatrice di nuove qualità ambientali. Sono gli stessi attributi espressivi a generare nella persona suggestioni ed emozioni. In questo senso, il lavoro di Karim Rashid si rivela poetica pura. I suoi ambienti sono fonte di energia sensoriale, indipendentemente dal tema che il progettista anglo-egiziano si trova ad affrontare. Dosaggi cromatici, equilibri tra linee organiche e rette e trascrizioni pop ne fanno un designer assai riconoscibile nel panorama contemporaneo. Il suo linguaggio, che spesso sconfina nelle atmosfere psichedeliche, conferma l’eredità delle forme spaziali, che vengono proiettate in un orizzonte senza tempo.

Anche il bungalow Sci Fi, creato per il canale omonimo e per il Casino Morongo a Palm Springs, è uno spazio simultaneamente futuristico e contemporaneo. L’interpretazione è minimal nelle dimensioni, ma arricchita dai forti accenti degli oggetti organici. Rosa confetto, verde acido e blu cobalto interloquiscono con le superfici fluide bianco ottico. Il letto su misura fronteggia un televisore LCD dove si può scaricare e consultare l’intero archivio di film di Sci Fi in alta risoluzione. Il tema dello schermo domina anche il soggiorno: in questo caso è installato all’interno di un enorme specchio a forma di uovo.

La composizione generale non è tuttavia ridondante, ma si basa sul montaggio di pochi elementi accostati in modo deciso. Tutti gli arredi sono disegnati dallo stesso Rashid e prodotti da varie aziende italiane.

Il bungalow è dotato di un patio e di una piscina privata.
{GALLERY}

Copyright © - Riproduzione riservata
Minimo e mediatico Architetto.info