Parisotto + Formenton per un rifugio tra i monti della Val Bernina | Architetto.info

Parisotto + Formenton per un rifugio tra i monti della Val Bernina

Lo studio firma il progetto di interni per un appartamento che può godere di una vista davvero speciale

foto: Paolo Utimpergher
foto: Paolo Utimpergher
image_pdf

Lo studio P+F, degli architetti veneti Aldo Parisotto e Massimo Formenton, ha ultimato un intervento di progettazione degli interni per una casa vacanze sita in un luogo di grande fascino paesaggistico, tra i monti della Val Bernina. Il progetto della casa, inserita in un complesso residenziale, è dell’architetto grigionese Hans-Jörg Ruch. L’intervento di Parisotto e Formenton appare profondamente in linea con i tratti fondamentali che hanno caratterizzato i loro progetti precedenti in ambito residenziale: la riflessione attenta sull’elemento ‘luce‘ come componente determinante dello spazio, l’esaltazione del dialogo tra i materiali che non esclude soluzioni inconsuete, il rapporto con il contesto, la semplicità come assunto.

P+F Architetti - Pontresina 735_35_ton

foto: Paolo Utimpergher

Lo spazio interno è stato organizzato assumendo come perno dell’intera composizione la loggia d’angolo, aperta su due lati, attorno alla quale si dispone a ventaglio l’intera zona giorno, per contro le camere ed i servizi occupano la porzione meno esposta.

I materiali selezionati, caldi, tattili, vivi, sono lasciati esprimere in senso contemporaneo ed insolito: l’intervento in questa residenza di montagna esalta al massimo l’espressività di essenze tipiche – lasciate a volte grezze, altre trattate – e pietre naturali in combinazione con dettagli più “crudi” come il cemento a vista.

Il taglio quasi francescano nei volumi e nei semplici, essenziali arredi sposa in contrasto particolari più ricchi come le pellicce, pezzi di design più elaborato ed opere d’arte contemporanea.

L’allestimento degli interni rispetta la chiara impostazione progettuale, al vuoto creato dalla loggia si contrappone un segno fermo: un possente muro in calcestruzzo a vista liscio come seta si oppone a boiserie, arredi, soffitto e pavimento in doghe di larice dall’aspetto caldo e morbido al tatto. Per cucina e bagni la scelta è ricaduta sul marmo serpentino, utilizzato per i piani, i rivestimenti a parete e i lavabi su disegno.

Il percorso nell’edilizia residenziale di Parisotto e Formenton è stato recentemente raccontato nel volume “Atmosfere domestiche”, edito da ElectaArchitettura. Tra le più recenti realizzazioni dello studio, si segnala il flagship store Nespresso e l’intervento su Palazzo Ricordi, entrambi a Milano.

Crediti
progetto: P+F Parisotto+Formenton Architetti
collaboratori: Elena Pratuzzi, Olivjia Douris
foto: Paolo Utimpergher

Arredi
pranzo: tavolo Ponte e panca Calle, E15/sospensione Barra d’Oro, Viabizzuno/sedie Ypsilon Chair, Carl Hansen
living: divano Louis, B&B/Pouf Harry large, B&B
rubinetti: Dornbracht

Materiali
pavimento: legno di larice spazzolato/pareti
soffitti: legno di larice tinto/calcestruzzo a vista/pietra
bagni e cucina: Serpentino Vittoria

Copyright © - Riproduzione riservata
Parisotto + Formenton per un rifugio tra i monti della Val Bernina Architetto.info