Piuarch per Amber&Art, la boutique è un tributo all'ambra | Architetto.info

Piuarch per Amber&Art, la boutique è un tributo all’ambra

Sita nel centro storico di San Pietroburgo, la boutique realizzata dallo studio milanese Piuarch per il luxury brand Amber&Art è un omaggio di grande suggestione al gioiello d'ambra

piuarch_amber_art_290_B_07
image_pdf

Una nuova realizzazione importante in ambito Retail Design per Piuarch, lo studio milanese tra i più attivi nel luxury & fashion, recentemente impegnato nell’importante lavoro per la nuova sede Gucci a Milano. Si tratta del flagship store del marchio di gioielleria e oggettistica Amber&Art, una boutique sita nel centro storico di San Pietroburgo, all’interno della celebre Casa del mercante Antonov costruita nel 1824 dall’architetto Domenico Adamini.

Affacciato sul lungo fiume al numero 1 di Moyka Embankment, a pochi passi dalla Chiesa del Salvatore sul Sangue Versato, Amber&Art è destinato ad essere il punto di riferimento per la gioielleria e l’oggettistica artistica in ambra lavorata. Piuarch ha definito uno spazio fluido nel quale si perde il confine tra la galleria d’arte e la gioielleria.

Il protagonista della scena è il gioiello d’Ambra, sia come oggetto in sé che come atmosfera estetica. I diversi ambienti presentano oggetti e gioielli d’ambra in differenti tipologie e tecniche di lavorazione, restituendo nell’insieme la somma di storie che passano dalle lavorazioni più semplici fino alle più preziose.
Nella hall centrale sono raccolte le tipologie di prodotti che poi trovano nelle singole sale una trattazione tematica: l’ampia sala semi circolare è caratterizzata da un controsoffitto in legno a cassettoni con disegno a rombi che si specchia nelle geometrie del pavimento in marmo London Grey e lo Striato Olimpico nero.

piuarch_amber_art_piuarch_amber_art_290_B_17

Isole di ottone – di diverse altezze – sono utilizzate come espositori free standing mentre alle pareti – finite a cemento grezzo – i prodotti sono disposti appesi a piccoli ganci che emergono da pannelli di seta di tipo moiree.

Il corridoio che porta alle altre stanze è pensato come una vera e propria galleria espositiva caratterizzata da volte a crociera recuperate dall’edificio originale; le teche in vetro espongono gli oggetti d’ambra adagiati su piedistalli di marmo Striato Olimpico nero.

piuarch_amber_art_290_B_01

Sul corridoio si affacciano due stanze con volta a botte caratterizzate da uno stile più contemporaneo. Il pavimento in doghe di rovere naturale dialoga a contrasto con le volte e pareti trattate in cemento stuccato a mano.
I gioielli sono esposti su pannelli in metallo blu, riflettendosi in un sistema di specchi a tagli inclinati che restituiscono un senso di coinvolgimento e meraviglia al visitatore.

Nella sala vip l’atmosfera si fa più raccolta, caratterizzata da pareti in velluto nero e royal blue. Lampadari realizzati a mano, pavimento in marmo tagliato a scacchiera e bar a scomparsa completano l’esperienza di visita in una sala che si affaccia direttamente sulla Chiesa del Salvatore sul Sangue Versato.

piuarch_amber_art_290_B_06

La coerenza linguistica tra i diversi ambienti è stata ottenuta grazie alla scelta di un numero limitato di materiali nobili come l’ottone, tessuti in seta e velluto e i due tipi di marmo: il London Grey e lo Striato Olimpico nero.
L’illuminazione impiega corpi luminosi che agiscono sia per via diretta che indiretta, sommandosi alla luce naturale in modo da favorire la migliore esperienza di visita sia di giorno che alla sera.

Clicca la gallery per vedere tutte le immagini del concept store.

Leggi anche: La riqualificazione verde di Piuarch passa dagli orti sui tetti

Copyright © - Riproduzione riservata
Piuarch per Amber&Art, la boutique è un tributo all’ambra Architetto.info