Qwerty, il divano-tastiera | Architetto.info

Qwerty, il divano-tastiera

wpid-4976_qwerty.jpg
image_pdf

L’ibridazione tra uomo e tecnologia passa anche dall’interior design: lo studio italiano ZO_loft ha presentato Qwerty, un singolare divano-letto che fin dal suo nome richiama la sequenza standard delle lettere sulla tastiera del computer, in una reinterpretazione ironica di uno degli oggetti quotidiani di maggior uso dell’era contemporanea.

In realtà il divano Qwerty “nasconde” un sistema tecnologico innovativo, che lo differenzia da un comune divano: tramite un sistema di micro motori elettrici controllati da un telecomando, ogni singolo tasto/cuscino è infatti regolabile in altezza conformando in totale libertà l’intera superficie disponibile. Una chiave originale per trasformare l’arredo in “tappeto ludico, appoggio comodo ma non convenzionale, superficie aperta all’immaginazione degli utenti capaci di dar vita in ogni momento a nuove configurazioni utili alla vita quotidiana, felici di dormite finalmente comodi sulla propria tastiera”.

{GALLERY}

Copyright © - Riproduzione riservata
Qwerty, il divano-tastiera Architetto.info