Riqualificazione residenziale, il ritorno al futuro con Casa AB | Architetto.info

Riqualificazione residenziale, il ritorno al futuro con Casa AB

Casa AB a Corato, in Puglia, ristrutturata dallo studio di architettura e design M12, reinterpreta in chiave contemporanea la tipica composizione architettonica di un appartamento degli anni ’70 senza rinunciare all’accostamento di diversi pattern materici

Casa AB, Corato, Bari - progetto di M12 Architettura Design © M12
Casa AB, Corato, Bari - progetto di M12 Architettura Design © M12
image_pdf

Il tema della riqualificazione residenziale e del restyling d’interni offre ad architetti e designer un’ampia prospettiva di sperimentazione su materiali, prodotti e tendenze del vivere quotidiano. Lo studio di architettura e design M12 guidato dall’architetto Michelangelo Olivieri con sede a Corato, in Puglia, ha realizzato un intervento di ristrutturazione ad uso abitativo in cui l’equilibrio tra texture, materiali e colori è il vero protagonista della casa, nata dal recupero di un appartamento degli anni ‘70, situato a Corato. La ridefinizione degli interni di casa AB deriva dall’esigenza di creare una netta distinzione tra zona giorno e zona notte e rendere gli spazi moderni e fruibili secondo le esigenze della committenza, una giovane coppia. Il risultato è un intervento di riqualificazione nel quale funzionalità ed estetica incontrano il rispetto dell’efficienza energetica, anche grazie a sistemi di domotica e illuminazione.

Vista dell’ingresso, contraddistinto da una parete emblematica in resina color bronzo che crea l’effetto di un volume compatto e invita gli ospiti a recarsi nella zona giorno © M12

Vista dell’ingresso, contraddistinto da una parete emblematica in resina color bronzo che crea l’effetto di un volume compatto e invita gli ospiti a recarsi nella zona giorno © M12

La composizione degli spazi

Pensata come uno “scrigno”, casa AB reinterpreta in chiave contemporanea la tipica composizione architettonica di un appartamento degli anni ’70, contraddistinto in origine da un lungo corridoio che portava alle camere da letto attraverso una successione di aperture situate unicamente da un lato e posizionate di fronte alla porta d’ingresso. Per risolvere questa distribuzione poco funzionale, i progettisti hanno scelto di racchiudere tutta la zona notte al di là di una nuova parete dalla finitura metallica che nasconde le vecchie aperture e crea l’effetto compatto di uno scrigno, reso visivamente continuo e senza giunti da porte filomuro e battiscopa integrato. In questo modo, molta privacy è stata riservata a camere e bagni privati ed è stata contemporaneamente realizzata una partizione emblematica in resina color bronzo che invita visivamente e fisicamente a recarsi nella zona giorno, un open space molto luminoso che unisce soggiorno e cucina.

Il design contemporaneo della zona giorno, un ambiente luminoso in cui texture, materiali e colori trovano il giusto equilibrio © M12

Il design contemporaneo della zona giorno, un ambiente luminoso in cui texture, materiali e colori trovano il giusto equilibrio © M12

L’equilibrio tra texture, materiali e colori

Partendo dall’accostamento di diversi pattern materici, casa AB esprime un look contemporaneo senza rinunciare all’uso del colore e all’alternanza di riflessi metallici e texture calde, di finiture lucide e opache. Accanto all’effetto freddo della resina color bronzo troviamo infatti il calore avvolgente di un materiale come il legno, presente sotto forma di tre essenze dalle venature accentuate: il rovere naturale per la cucina, per il mobile tv e per il tavolo da pranzo, il sucupira per il parquet e il noce per cassettiere e comodini della camera da letto.
Ad impreziosire la nuance dei colori si aggiungono inoltre: l’eleganza del nero opaco evidente sul piano cottura, nel camino integrato e nel bagno padronale, il rigore del bianco lucido utilizzato per l’isola della cucina e la personalità del color ottanio che ritroviamo sia nel velluto del divano che nella tinteggiatura della parete principale della camera matrimoniale. Le lampade a sospensione richiamano infine la finitura bronzea mentre gli sgabelli della cucina sono un prodotto custom disegnato da M12 nella serie Timo.
Nei bagni il materiale preponderante è la resina, nelle sfumature del lilla o del nero. I toni scuri del bagno padronale rivelano un ambiente riservato ed elegante rigorosamente total black nei rivestimenti, nei sanitari, nelle rubinetterie, nel lavabo e nella grande vasca-doccia con soffione a pioggia e cromoterapia integrata.

Efficienza energetica e domotica

Tutto l’appartamento rispecchia criteri di efficienza energetica e confort ambientale e si affida ad una tecnologia smart. Il sistema di illuminazione, realizzato mediante strip di led remoti alloggiati nelle gole del controsoffitto e faretti a led integrati, regala differenti scenari luminosi in tutte le zone della casa. Il sistema domotico permette invece la gestione della temperatura caldo/freddo attraverso applicazioni da remoto su smartphone che, anche quando si è lontani da casa, offrono la possibilità di accendere o spegnere la caldaia, di regolare il termostato, o semplicemente di valutare i carichi di consumo energetico.

Credits
Progettisti: M12 Architettura Design – Michelangelo Olivieri, Corato (Bari)
Illuminazione e domotica: Lumen, Corato (Bari)
Arredi su misura in legno: Il Legno Design, Corato (Bari)
Arredi zona giorno: divano Roberto design Roberto Cardilli per Studiolab76; tavolo Claudio de La Primavera; sgabelli Timo design M12
Arredi zona notte: letto Michelangelo di Tonin Casa; comodini Venice Night di Tonina Casa
Bagni: sanitati Hatria modello Abito per il bagno padronale, Ceramica Flaminia modello Monò per il bagno lilla; termoarredi Vasco; rubinetterie Zazzeri

Copyright © - Riproduzione riservata
L'autore
Riqualificazione residenziale, il ritorno al futuro con Casa AB Architetto.info