Scegliere gli arredi per hotel e alberghi: cinque consigli | Architetto.info

Scegliere gli arredi per hotel e alberghi: cinque consigli

Brevi suggerimenti sulla scelta degli arredi per le strutture alberghiere. Perché pensarci in fase di progetto è sempre meglio che 'riparare' dopo

image_pdf

Per la scelta degli arredi delle strutture ricettive alberghiere occorre seguire determinati criteri. Vediamo quali sono e perché è necessario pensarci fin dalle prime fasi del progetto.

Leggi anche:

Una cascina storica diventa casa vacanze

Giochi d’acqua e fontane per un hotel d’eccezione

L’hotel che si scioglie

1: Funzionale, non solo estetico…

Arredo_hotel

Gli arredi e le finiture contribuiscono fortemente all’immagine della struttura, sono aspetti in cui l’impronta dell’architetto-designer si sente in modo deciso. Ma arredi e finiture caratterizzano molto anche l’aspetto pratico dell’utilizzo di uno spazio, e il progettista ha il compito di realizzare ambienti fruibili, confortevoli e accoglienti, adeguati alle esigenze degli utenti e di chi vi lavora.

2. Pensare agli arredi legati agli spazi. Fin dal progetto…

Spazi e arredi sono strettamente legati fra loro: gli spazi accoglieranno gli arredi e gli arredi dovranno trovare alloggiamento adeguato nei locali dell’edificio. Si capisce perciò perché è necessario che, fin dalle prime fasi del progetto, l’arredamento sia preso in considerazione, ad esempio per adeguare al tipo di mobili eventuali tagli nelle pareti, per posizionare e dimensionare le aperture in modo funzionale, e, al contempo, per individuare gli arredi più adatti agli spazi in progetto.

3. Le superfici siano facili da pulire…

Tra le caratteristiche fondamentali che devono avere arredi e finiture sicuramente vi sono l’igiene, la sicurezza e la flessibilità nell’utilizzo.
L’igiene va di pari passo con la pulibilità delle superfici, che deve essere sempre assicurata. Ogni ambiente ha esigenze specifiche relative all’igiene, ma è necessario sempre e comunque evitare di creare nicchie, spazi difficilmente raggiungibili e non pulibili dove si può accumulare lo sporco.

Spesso è nella progettazione delle camere che si concentra l’attenzione maggiore, in questo caso occorrerà ad esempio che i letti siano sufficientemente alti per facilitare le normali operazioni di pulizia anche sul pavimento sotto al letto e dietro di esso. Naturalmente anche pavimenti, rivestimenti e tessuti vari utilizzati negli ambienti dovranno essere in materiali facilmente pulibili e sicuri.

4. Gli spazi devono cambiare: progettate in modo ‘flessibile’

La flessibilità è un’altra caratteristica molto importante, che risponde all’esigenza di riallestire gli spazi e di modificare l’organizzazione degli ambienti. Per questo scopo è bene utilizzare arredi di peso ridotto, facilmente impilabili, spostabili con agio e rapidamente per creare nuove configurazioni spaziali.

5. Ricordate le norme tecniche

Pur nella grande varietà ed eterogeneità delle offerte, la qualità degli elementi di arredo in generale è normata dall’UNI, e ciò costituisce un riferimento per i produttori stessi di arredi che dovranno fornire elementi idonei.

Copyright © - Riproduzione riservata
Scegliere gli arredi per hotel e alberghi: cinque consigli Architetto.info