Se il focolare domestico diventa la scala | Architetto.info

Se il focolare domestico diventa la scala

wpid-9919_home.jpg
image_pdf

Per Atmos, lo studio di Alex Haw, il punto focale della vita domestica non è il camino, ma la scala. Proprio come nella recente conversione e ampliamento di un appartamento a Clapham, Londra, le scale sono centrali anche in questi interni di una casa per un’attrice e un musicista a Stoke Newington, una zona del quartiere londinese di Hackney. Dall’esterno l’intervento è quasi invisibile. Le volumetrie sono state generate dalle direttrici delle linee visibili lungo la vicina High Street, accuratamente nascosta e fuori dalla vista degli interni per ottenere il permesso di costruire un nuovo piano con uno spazio esterno nascosto tra le fila degli edifici allineati.

Come lo stesso Haw descrive: “La casa si raccoglie attorno a una scala centrale aperta, i suoi filamenti di legno dilatandosi verso la luce e generando linee delicate inquadrano ogni passo come una danza sottile che genera una linea metallica che più generare un vero sostegno offre il più leggero tratto per la vista e per la leggerezza degli interni”.

A sinistra, gli spazi si confondono con la scala – come il bagno o la parte inferiore della scrivania – mentre a destra il ventaglio aperto delle pedate e della strombatura si apre in un generoso “array” di superfici per il soggiorno. La libreria stessa, con queste linee delicate, pare nascere e dialogare con la stessa scala, in un cambio di tonalità ma parte dello stesso discorso. I passi inferiore sostengono delle sedute, mentre nel loro corso superiore gli elementi si alleggeriscono e si appendono al soffitto come scaffali per i libri. La scala diventa arredamento e spazio, e come tale, integra e unisce tutto l’interno in un modo paragonabile a quello che le linee ondulate dell’Art Nouveau fecero un secolo fa.

{GALLERY}

Copyright © - Riproduzione riservata
Se il focolare domestico diventa la scala Architetto.info