Tavolini all'italiana | Architetto.info

Tavolini all'italiana

wpid-4211_home.jpg
image_pdf

In questo progetto Aldo Cibic, con la collaborazione di Cristiano Urban, si confronta con un’estetica del paesaggio in miniatura, lavorando su una poetica che si concretizza in strutture/contenitori/oggetti, realizzati interamente in ferro da De Castelli.

Da questa proposta traspare il retroterra culturale del progettista. Riaffiorano le geometrie nette e le stereometrie euclidee tipiche di un certo design degli anni ’80 che ruotava intorno alla figura di Ettore Sottsass. È anche vero che già assemblaggio dei semilavorati di ferro implica l’uso di forme semplici, ma in questo caso l’intera collezione Riviera è la trasposizione delle forme rigorose e precise del giardino all’italiana, fatto di linee che si contrappuntano.

Elementi in cui accogliere dei piccoli giardini, alcuni pensati per l’interno e altri per l’esterno, che hanno il solo desiderio di rappresentare un’idea di natura in modi e contesti inaspettati. Nonostante la reminiscenza classico-post-modern, Riviera è una serie di pezzi dall’uso non particolarmente definito, che coniuga il piacere del verde “addomesticato” e  decorativo con una certa libertà funzionale.

{GALLERY}

Copyright © - Riproduzione riservata
Tavolini all'italiana Architetto.info