Textile Field: un prato di stoffa al V&A Museum | Architetto.info

Textile Field: un prato di stoffa al V&A Museum

wpid-4627_textilefield.jpg
image_pdf

Entrando nella hall dedicata ai disegni di Raffaello per la Cappella Sistina ci si sente come rimpiccioliti: immensamente piccoli davanti all’immensamente grande. Dopo aver attraversato le sale del V&A Museum di Londra, piene di portali in pietra giunti dall’Italia, armature giapponesi, mobilio cinese antichissimo, si entra in una sala immensa, completamente vuota al centro. 

Alle pareti si possono ammirare, guardando in alto, gli splendidi cartoni disegnati in scala dal maestro italiano e si rimane estasiati da quell’assaggio di Cappella Sistina a Londra e da tutto quello spazio.
Nel centro della Corte di Raffaello, i fratelli Ronan ed Erwan Bouroullec hanno realizzato il Textile Field: un’enorme distesa di listoni di tessuto colorato, nei toni dei disegni esposti, sistemati ad ali di farfalla.

La proposta di realizzare un’installazione per il V&A è giunta da Ander Byriel, CEO della marca danese Kvadrat, e i Bouroullec, malgrado la loro scarsa passione per i musei, hanno accettato.

Il Textile Field è una sorta di prato invitante, il visitatore non può resistere alla tentazione di togliere le scarpe e sedersi o stendersi su di esso, per ammirare comodamente i capolavori di Raffaello esposti nella Corte.

I fratelli Bouroullec affermano di non amare particolarmente i musei in genere, perché secondo loro sono lontani dalla vita e dalla pratica del design, per questa ragione, accettare la proposta di Kvadrat ha significato per loro infondere vita e sensualità in un luogo dove il tempo si è fermato. Il Textile Field rappresenta la sfida accolta per inventare qualcosa che stimolasse l’interazione delle persone con le opere e lo spazio, uno spazio in cui di solito non si sta comodi, neanche psicologicamente.

Cinque persone possono assemblare le lastre di legno ricoperte di tessuto, da cui poter ammirare le grandiose opere come se si trattasse di un bel panorama.

C.C.

Copyright © - Riproduzione riservata
Textile Field: un prato di stoffa al V&A Museum Architetto.info