"The solution", il nuovo concorso per giovani designer | Architetto.info

“The solution”, il nuovo concorso per giovani designer

wpid-4347_aamydrawermazzaron.jpg
image_pdf

Formabilio cerca la “soluzione” ai piccoli problemi casalinghi. Parte oggi, infatti, The Solution, il nuovo contest lanciato dalla piattaforma di design partecipato e rivolto a giovani designer, aspiranti tali e progettisti.

Tema del concorso è l’individuazione dell’arredo o del complemento d’arredo facile da usare, semplice da capire, e quindi non necessariamente trasformabile, e immediatamente apprezzabile perché risolve tutte le situazioni impreviste. Dall’ospite che resta a cena all’amico che si ferma a dormire, dalla mancanza di spazio all’impossibilità di trovare le chiavi di casa: si cerca quindi un arredo che risolve le piccole impellenze domestiche, che facilita  la vita e del quale non si può fare a meno.

I progetti devono rispettare alcuni fondamentali requisiti: rappresentare un arredo o un complemento d’arredo o una lampada (quindi non possono essere candidati progetti di oggettistica, moda, accessori, ceramiche, utensili da cucina, giocattoli o mobili per bambini, ecc.), devono essere realizzabili con le capacità produttive e i materiali – legno massello o pannelli, imbottiti con varie finiture – usati dalle aziende partner di Formabilio e, nel caso di una lampada, con qualunque materiale esclusi i metalli stampati in pressofusione e plastica. Altro requisito fondamentale è la dimensione dell’imballo che non deve superare i 230 cm di lunghezza e i 30 kg di peso per ciascun collo, in modo da non incidere troppo sulla spedizione. Infine, i progetti devono poter essere montati e installati agevolmente da chi li comprerà e ispirarsi ai principi dell’ecodesign.

Le proposte vanno inviate utilizzando l’apposita sezione del sito dalle ore 10.00 del 17 luglio alle ore 18.00 del 28 agosto. La community di Formabilio avrà tempo di votare gli elaborati fino alle ore 18.00 del 12 settembre e i vincitori verranno proclamati il 25 settembre.

Come sempre, poi, la commissione tecnica, formata da componenti delle aziende produttrici insieme a esperti di design e comunicazione, sceglierà non meno di 2 progetti da prototipare e commercializzare sul sito ma, seguendo la filosofia di Formabilio, almeno uno dei progetti scelti dalla commissione sarà selezionato nella rosa dei 10 progetti che hanno ricevuto la valutazione più alta dalla community. Per partecipare e avere ulteriori informazioni sul contest: https://it.formabilio.com/concorso-design/the-solution.

Formabilio ha inoltre proclamato i vincitori del contest Che Combinazione!, il cui obiettivo era l’individuazione di elementi che, combinati insieme con fantasia, riuscissero a dare vita a nuovi arredi, a sistemi customizzabili in base alle esigenze degli utenti. Tra gli 84 progetti in gara, ecco quelli che Formabilio produrrà e commercializzerà online nell’area shop del sito:

My DrawEr – La rivisitazione in chiave moderna delle cassettiere per farmacie è opera del designer Filippo Mazzaron di Vicenza.

3+ – La struttura in quattro parti diversamente combinabili nasce dalla mente creativa del designer e architetto Simone Michelotto di Padova.

Stac – Il contenitore personalizzabile che può essere arricchito da uno screen di tessuto è il progetto del designer padovano Davide Giulio Aquini.

Hug – La combinazione che permette di avere fino a otto posti a sedere è concepita dal designer torinese Michele Santomarco.

{GALLERY}



 

Copyright © - Riproduzione riservata
“The solution”, il nuovo concorso per giovani designer Architetto.info