Tra Paganini e il clock design | Architetto.info

Tra Paganini e il clock design

wpid-4382_Dinn.jpg
image_pdf

Il design incontra la musica classica per un oggetto unico e dal sapore evocativo: è “Dinn”, l’ultima proposta del designer-musicista Alessandro Zambelli, che viene presentata alla prossima edizione di Maison & Objet (Parigi, dal 5 al 9 settembre 2014).

L’ispirazione arriva dal celebre “La campanella” di Niccolò Paganini, terzo movimento del “Concerto per violino e orchestra n. 2” che fu eseguito per la prima volta a “La Pergola” di Firenze dal maestro in persona.

Accostando la brillante originalità della composizione all’arredo, nasce così “Dinn” per Diamantini & Domeniconi. L’oggetto è caratterizzato da un quadrante tondo, minimale, dall’essenzialità quasi estrema – realizzato in Mdf laccato, disponibile nelle varianti di colore bianco e rovere chiaro. Al suo interno, un tocco originalità catalizza su di sé tutta l’attenzione: la presenza inaspettata di una campanella in ottone – in netto contrasto con la superficie dell’orologio – che spicca visivamente come dettaglio prezioso, oltre che cuore “tintinnante” dell’oggetto.

Forte l’impatto anche delle lancette dell’orologio – realizzate in alluminio color antracite – che appaiono fondamentali per la particolarità del suo funzionamento. La lancetta dei minuti si caratterizza infatti per la presenza di un martelletto finale che, allo scoccare di ogni ora, entra in contatto con il battaglio della campanella: quest’ultimo, dondolando, la fa risuonare.

{GALLERY}

Copyright © - Riproduzione riservata
Tra Paganini e il clock design Architetto.info