Un appartamento al Bow Quarters | Architetto.info

Un appartamento al Bow Quarters

wpid-11407_aa.jpg
image_pdf

Lo Studio Verve è stato incaricato a elaborare una proposta progettuale per la conversione di uno degli appartamenti all’interno del Bow Quarters per un cliente privato. Il complesso residenziale è stato creato negli edifici della storica fabbrica di fiammiferi Bryant & May, la cui riconversione rappresenta uno dei primi progetti di riqualificazione urbana a est di Londra.

La proposta ha richiesto una soluzione che soddisfasse le ambizioni del cliente, rispondendo al contempo ai particolari vincoli strutturali, come la notevole altezza dei soffitti le finestre industriali della fabbrica originale.

L’intervento degli architetti di Verve Studio, che è stato appena completato, ha visto lo “svuotamento” completo degli interni, incluso il mezzanino esistente, sostituiti da una nuova struttura a soppalco per sfruttare gli alti volumi dello spazio industriale.

Un parete in legno taglia in due il volume, con una scala in legno di quercia che porta alla camera da letto sul soppalco dove trova posto una balaustra in vetro senza telaio che domina il salone a doppia altezza e la sala da pranzo sottostanti.

Una porta a scomparsa è stata creato all’interno del muro per condurre alla camera da letto e alle altre stanze del piano terra, mentre una libreria a tutta altezza separa lo spazio della cucina dal salone principale antistante l’originale finestra industriale. Un effetto di linearità ed essenzialità dato anche dal contrasto tra il legno, le pareti in mattoni a vista della fabbrica originale, il nuovo pavimento in rovere e le pareti in mosaico impiegate in vari punti dell’appartamento.

O.O.

{GALLERY}

Copyright © - Riproduzione riservata
Un appartamento al Bow Quarters Architetto.info