Un locale da mille e una notte... | Architetto.info

Un locale da mille e una notte…

wpid-4566_homeinterni.jpg
image_pdf

L’idea concettuale alla base della progette del Juliet Supperclub è basata sui simboli e le storie di “Mille e una notte” raccontate dalla leggendaria regina persiana Sheherazade; questo quello che ha detto Di Oronzo, a capo del team di progetto dello studio Bluarch architectue + interiors che si è occupato del rinnovo del famoso locale di Los Angeles. “Le storie che parlano di viaggi avventurosi su tappeti volanti e luminosi, soffici nuvole nelle notti del deserto caldo. Che parlano di re e regine, e descrivo incontri in affollate e luccicanti città”. 

Il Juliet è uno spazio luccicante disposto su due livelli e giocato principalmente sui materiali di rivestimento e sugli arredi d’oro laccato. Un “tappeto volante” di oro, piastrelle a specchio su tutta la sala principale che rivestono anche i muri del locale e il bar. Lo spazio unitario vibra così assieme al mosaico degli specchi, mentre nei dettagli ad esempio del bancone del bar compaiono superfici nero lucide e squadrate, tagliate al laser, che rappresentano una varietà inaspettata, un profilo differente. Proprio come la fluidità dei racconti di Shahrazàde, questi volumi offrono una variazione del racconto.

Il soffitto è a due strati, un controsoffitto dorato e intagliato al laser che pende dalla struttura portante. Entrambi gli strati sono modellati in un tipico disegno medio-orientale, ma in due diverse scale di grandezza. Lo strato superiore è di colore bianco e attenua la superficie lucida e specchiante dello stato inferiore.

Il livello superiore del locale, più piccolo in pianta, si affaccia sulla stanza principale per allinearsi con il retro delle cabine inferiori. Anche i divanetti e i posti a sedere hanno sensuali contorni; i tavoli poi sono realizzati su misura, dal sontuoso profilo, e sono laccati in un profondo, vivace, blu mediterraneo.{GALLERY}

Copyright © - Riproduzione riservata
Un locale da mille e una notte… Architetto.info