Un piano in più per un appartamento rinnovato | Architetto.info

Un piano in più per un appartamento rinnovato

wpid-4476_homeinterni.jpg
image_pdf

Chiamata Cubby House, l’obiettivo della ristrutturazione dello studio australiano Edwards Moore è quello di fornire un ulteriore piano a un appartamento esistente, basandosi sul concetto di Raumplan sviluppato dall’architetto Adolf Loos negli anni ’20 che postulava l’essere in continuo divenire degli spazi del vivere quotidiano. Loos rifiutava la regolare suddivisione degli spazi che ne consente una flessibilità limitata, a favore di un costante disegno e ridisegno degli spazi per la propria vita intima; poiché tanto esse è soggetta a continui cambiamenti, così questi dovevano avere una corrispondenza negli spazi abitati.

Il piano inferiore è caratterizzato da un livello del soffitto rialzato e un piano cucina sopraelevato per consentire una splendida vista alla cucina, con un balcone semi-chiuso quindi molto protetto che diventa una vera estensione del soggiorno. Un armadio rotante a specchio ha la doppia funzione di contenere e separare lo spazio. Una porta scorrevole agisce come filtro di una seconda zona che comprende il bagno, la cantina vini e una libreria.

Il piano aggiunto invece presenta nuove strutture in acciaio che conferiscono alla struttura il sostegno e la forma del nuovo tetto, creando un vuoto a doppia altezza che attraversa la casa fa penetrare la luce dall’alto. Lasciati in parte visibili, l’acciaio e i montanti verticali che reggono tetto, creano con il piano superiore un’immagine unica della nuova forma della struttura. Il soffitto inclinato nella cellula bagno allarga lo spazio e il box per la doccia, affacciato sull’esterno, offre anche una vista del cielo attraverso il lucernario. Pannelli vetrati a ciascuna estremità del bagno aumentano la presenza della luce naturale e permettono viste sull’esterno, pur mantenendo un certo grado di privacy.

Armadio rotante anche qui per creare un piccolo studio o una camera da letto per gli ospiti, diviso dallo spazio della camera da letto padronale. Una piccola terrazza esterna offre uno spazio intimo più privato alla zona notte e fornisce la ventilazione naturale per tutta la casa.

Elemento importante dell’intervento è anche il contrasto che si crea tra le linee nette dei volumi e le superfici grezze con cui sono rifinite. Tutti i mobili, artigianali, ma realizzati in legno MDF o in legno sbiancato, grezzo, e ovunque il pavimento in cemento bianco.{GALLERY}

Copyright © - Riproduzione riservata
Un piano in più per un appartamento rinnovato Architetto.info