Una casa per le automobili | Architetto.info

Una casa per le automobili

wpid-5370_home.jpg
image_pdf

Da quando l’industria automobilistica ha decretato la sua indiscussa portata rivoluzionaria su tutto il territorio mondiale, l’architettura portatrice di quel nuovo messaggio ne è sempre stata un veicolo comunicativo importante. Nella storia moderna poi, diversi aspetti dell’automobile hanno ispirato l’architettura, sia come materiali, come forma, e nella velocità con cui le vetture vengono lavorate. Tanti sono gli esempi ormai classici di architettura dalla fabbrica Fiat del Lingotto di Torino (Mattè Trucco, 1923) in cui la pista di prova si trova sul tetto dell’edificio, alla centrale BMW Factory a Lipsia (Zaha Hadid, 2005) che incorpora il processo di produzione di auto e architettura in uno solo.

Autostella è un piccolo showroom di auto importate di Bangkok, situato sulla superstrada Eakamai – Ramintra. Non è uno di quei grandi showroom di automobili con ampie vetrate comunemente visti in Thailandia e nel resto del mondo. I tipi di vetture che vengono venduti qui sono principalmente quelli carini e divertenti da guidare come la Fiat 500 o alcuni altri piccoli modelli dell’Alfa Romeo.

Si comprende il progetto se si trascurano gli aspetti stereotipati che le persone comunemente connettono al concetto di automobile, ovvero la “velocità” e il suo aspetto più lussuoso. L’edificio è strutturato come un piccolo panificio o cafè che ha parcheggiate in mezzo e ai suoi lati le piccole auto in esposizione. Come se la macchina fosse uno dei mobili del salotto. I potenziali clienti dello showroom sono quelle persone il cui stile di vita e i cui acquisti sono alle volte dettati da scelte emotive piuttosto che logiche. L’auto fa parte dello stile di vita delle persone, come il telefono cellulare. Esse non sono più soltanto mezzi di trasporto come quando sono stati inventati.

Lo showroom è una lunga e bassa scatola rossa deformata e divisa in 4 spazi differenziati ma collegati. Ogni ambiente dispone di finestre di diverse dimensioni che affacciano sulla strada. Ciascuna della finestra è di formato differente a seconda delle dimensioni della stanza e delle esigenze di esposizione o di schermatura. Esse possono anche essere decorate o allestite in modo diverso in base alla tipologia, al colore, al messaggio dei modelli che le auto esprimono.

E’ una casa per le auto, più che una semplice sala d’esposizione. In fondo chi l’ha detto che gli autosaloni devono sempre essere grandi hangar bianchi e indifferenziati?

{GALLERY}

Copyright © - Riproduzione riservata
Una casa per le automobili Architetto.info