Kale, leader al femminile | Architetto.info

Kale, leader al femminile

wpid-4440_b.jpg
image_pdf

Finalmente, in una fiera che sul fronte degli operatori è sempre molto maschile (e anche ancora molto maschilista, relegando spesso la donna a mera immagine), incontriamo, nel sempre sobrio ed elegante stand, rinnovato per l’occasione dall’architetto Paolo Cesaretti, due signore che occupano i posti che contano. E la cosa fa tanto più piacere trattandosi di Kale, gruppo turco tra i più grandi produttori di ceramica, sanitari e componenti chimici per l’edilizia. A Zeynep Bodur Okyay, presidentessa del Consiglio di amministrazione del gruppo fondato nel 1957 e composto da 5.350 dipendenti, chiediamo quali siano le strategie di mercato che l’azienda persegue sul piano internazionale rispetto ai vari mercati.

Kale Group fin dalla sua nascita ha adottato una strategia di esportazione a livello internazionale, diffondendo i suoi prodotti in tutta Europa. Attualmente l’azienda è in piena attività soprattutto nei mercati occidentali in cui la presenza dei prodotti ceramici Kale è ormai consolidata. L’esportazione è da sempre un nostro obiettivo sul lungo periodo. A partire dal 2014 l’export del gruppo Kale è sotto la direzione generale di Ihsan Karagoz, il responsabile commerciale di tutti i brand del gruppo e che gestisce nello specifico anche i rapporti con tutto il Western Hemisphere. Alessandro Luzio invece, direttore commerciale Kale Italia, gestisce la commercializzazione dei tre brand Edilgres, Edilcuoghi e Campani, soluzioni che consentono di realizzare progetti integrati grazie a numerosi prodotti coordinati, declinati in molteplici formati, spessori e superfici“.

Zeynep Bodur Okyay

L’ingegner Melike Kalafat, direttrice marketing di Kale Italia, ci illustra come si organizza la produzione dei tre marchi italiani acquisiti dal gruppo turco: “Edilgres (insieme a Kalebodur) si concentra sui grandi formati, Edilcuoghi presenta una produzione rivolta maggiormente agli utenti domestici finali, mentre Campani è la nostra più recente acquisizione, risalente a 3 anni fa. Tendiamo a mantenere la produzione dei brand italiani nei loro territori d’origine, sebbene in Turchia i costi siano molto più bassi. Kale Italia dispone di una struttura interna, una divisione specializzata dedicata al mondo del progetto e dell’engineering, in grado di supportare i professionisti, i quali spesso ci chiedono soluzioni ad hoc e nuovi prodotti. Ci avvaliamo anche della collaborazione con la designer Francesca Ascari, attualmente impegnata per una nostra fornitura in Russia. Sempre a Kale Italia fa capo una grossa commessa per la ristrutturazione, nell’arco di tre anni, dei 650 alberghi della catena inglese Premier Inn“.

Melike Kalafat

Queste le novità delle collezioni presentate in fiera:Pietra di Sale, Legno Marino e Dolcevita per il progetto Edilcuoghi Colorboard (che include una vasta gamma di superfici ceramiche dalle tonalità combinabili e ricercate); Pietra d’Or, i Calchi e Cemento per Edilgres Stonelab (ad arricchire il catalogo che propone un’interpretazione delle pietre naturali rivisitate in soluzioni in gres porcellanato tecnico); Indonesian Wood (già esibita al mercato internazionale in occasione di Coverings) e Le crete (a riprendere sfumature e cromie tipiche delle terre senesi) per Campani;Silver Stone, Hexagon, Cotto e Cementoper Kalebodur;Marmoles Brillo, White&More per Çannakkale Seramik; infine, il progetto Kalesinterflex, Ksfx solutions 3.5, dedicato a lastre sottili 100×300 cm personalizzabili su richiesta in base alle esigenze di progetto.

{GALLERY}

Copyright © - Riproduzione riservata
Kale, leader al femminile Architetto.info