Kengo Kuma: la Lectio magistralis a Verona | Architetto.info

Kengo Kuma: la Lectio magistralis a Verona

wpid-5263_portraitKengokuma.jpg
image_pdf

Si svolgerà domenica 4 maggio 2014 alle ore 11.00, presso il Museo di Castelvecchio di Verona, Sala Boggian, la Lectio magistralis dell’architetto giapponese Kengo Kuma dal titolo “Power of Place”. Organizzato da Veronafiere nell’ambito delle attività culturali promosse dalla 49° edizione di Marmomacc, in programma dal 24 al 27 settembre 2014, l’evento è stato possibile grazie alla collaborazione del Comune di Verona con la Direzione Musei d’arte e monumenti e l’Ordine degli architetti, pianificatori, paesaggisti e conservatori della Provincia di Verona.

Kengo Kuma è figura di spicco nel panorama internazionale, e, a Verona, è stato già insignito dell’International award architecture in stone di Marmomacc per l’opera Stone Museum di Tochigi. Leit motiv delle sue opere è la trasformazione creativa in senso poetico dei materiali. Con una predilezione per la pietra, elemento costruttivo che più di altri richiama la massività e la gravità, i lavori dell’architetto giapponese comunicano attraverso un processo di smaterializzazione un’idea di leggerezza affine agli origami.

La filosofia che sta alla base del suo operare tende a produrre un’architettura che stabilisce relazioni tra spazi, luce, forme e materia quasi a dissolversi nel paesaggio. Preceduta dagli interventi di rappresentanti del Comune di Verona, di Veronafiere, dell’Ordine degli Architetti di Verona, la Lectio magistralis sarà introdotta da Vincenzo Pavan, coordinatore degli eventi di architettura di Marmomacc.

Copyright © - Riproduzione riservata
Kengo Kuma: la Lectio magistralis a Verona Architetto.info