La casa che 'respira' di Torafu Architects | Architetto.info

La casa che ‘respira’ di Torafu Architects

wpid-22095_PanasonicSlidingNature.jpg
image_pdf

Affronta il tema del rapporto tra la natura e l’uomo, tra la tradizione e la tecnologia l’installazione Sliding Nature ideata dallo studio Torafu Architects che Panasonic presenterà al Salone del Mobile 2014. Il progetto sarà svelato all’interno della mostra Feeding new ideas for the city presso l’Università Statale di Milano. Il concept elaborato dal duo di architetti giapponesi trae ispirazione dalla tradizione architettonica nipponica che, per mezzo delle tipiche porte scorrevoli di carta o tessuto, chiamate fusuma o shoji, diversifica e separa gli spazi, ma stabilisce anche un armonico rapporto tra l’interno e l’esterno delle abitazioni.

Attivo in vari campi dall’architettura, alle installazioni, all’interior design, lo studio giapponese sottolinea che attraverso queste “sliding doors” si possono originare multiple prospettive proiettate verso affascinanti panorami esterni, favorendo la circolazione di una piacevole ventilazione e declinando a proprio piacimento l’illuminazione. Al centro del Cortile della Farmacia, gli architetti hanno pensato ad una struttura che richiama le linee archetipiche di una casa tradizionale delimitata da grandi porte scorrevoli. Le porte dipinte di un bianco puro rendono questa costruzione quasi astratta, come se rappresentasse l’idea primordiale di abitazione, un edificio dai contorni evanescenti in netto contrasto con l’architettura medievale che fa da sfondo.

Nel momento in cui le porte lentamente si aprono, il soffitto della casa si illumina e l’interno della casa dialoga con l’ambiente circostante composto da Led, che ricordano fiori disseminati nel prato, e dall’intermittenza dello scintillio delle lampade sotto il porticato che sembrano voler riprodurre il ritmo di un lieve sospiro, creando uno scenario in continuo mutamento. Sliding Nature è una casa che “respira” e che vuole stabilire un nuovo e dinamico rapporto con la natura indagando la possibilità di dare origine a spazi flessibili e diversi stili di vita attraverso l’utilizzo di porte scorrevoli, così come l’opportunità di creare differenti atmosfere con una diversa modulazione della luce.

L’installazione di Torafu Architects per Panasonic traspone in maniera suggestiva una nuova visione di cui il noto brand giapponese di tecnologia vuole veicolare: integrare l’energia attiva e quella passiva. L’energia attiva implica l’utilizzo di dispositivi – come pannelli solari, batterie ad accumulo energetico o elettrodomestici ad alta efficienza energetica -, ai quali viene combinato un uso passivo dell’energia volto a trarre vantaggio dalla natura attraverso la progettazione di strutture abitative costruite sapientemente e impiegando materiali termoisolanti.

Le porte scorrevoli, che sfruttano il concetto di energia passiva, si aprono sulle meraviglie della natura permettendo l’accesso di una piacevole brezza o della tiepida luce del sole, ma lasciando all’esterno il caldo e il freddo. Ad esse viene poi abbinata l’illuminazione a Led (componente della gestione attiva dell’energia), finalizzata da un lato al risparmio energetico ma che, dall’altra parte, dà la possibilità di valorizzare gli spazi adattando la luce alle proprie esigenze o ai diversi stili di vita. Tutto ciò ci aiuta a vivere in armonia con la natura, utilizzando l’energia artificiale solo quando è necessario.

Con questo progetto, Panasonic vuole comunicare il proprio impegno nella progettazione di abitazioni in grado di evidenziare la bellezza della natura esterna, pur perseguendo obiettivi di efficienza energetica attraverso l’uso di dispositivi a bassa potenza e tecnologie legate all’uso di fonti di energia rinnovabili. Uno spazio in cui il privato diventa pubblico, una casa che si apre alla città, un luogo in continua trasformazione che, attraverso porte scorrevoli, invita ad un nuovo rapporto con la natura.

Il fil rouge di tutta l’installazione, nata dall’interazione dei designer e del brand, è la rivisitazione di antiche “ingegnosità” della tradizione giapponese combinate alla volontà di dare proposte per il futuro: il colosso giapponese dimostra in questo modo come sia in grado di soddisfare esigenze in ogni ambito domestico e dare soluzioni per ogni tipo di spazio abitativo, dai pannelli solari, all’illuminazione e le porte scorrevoli, fino ad arrivare ai prodotti per la cucina.

Copyright © - Riproduzione riservata
La casa che ‘respira’ di Torafu Architects Architetto.info