La ceramica made in Italy protagonista ad Argilla' 2014 | Architetto.info

La ceramica made in Italy protagonista ad Argilla’ 2014

wpid-583_argillaok.jpg
image_pdf

Valorizzare la creatività, la tradizione, il design e la maestria artigiana dei ceramisti italiani. Questo l’obbiettivo di Argilla’ 2014 la manifestazione in programma dal 5 al 7 settembre a Faenza. Un ricco programma di appuntamenti ed eventi che vede il Comune di Milano e il Comune di Faenza uniti, in occasione della partecipazione all’evento biennale dedicato alla ceramica della mostra “Mano e terracotta”, promossa da Milano Makers e curata da Maria Christina Hamel. La mostra, una delle sezioni della manifestazione BlaBla tenutasi alla Fabbrica del Vapore nell’aprile 2013, coprodotta da Milano Makers e dal Comune di Milano, è riproposta in collaborazione con Tiziano Dalpozzo e con il Comune di Faenza, presenterà una  selezione di 40 opere in terracotta di autoproduttori associati a Milano Makers. La cornice che ospiterà la mostra sarà il Ridotto del Teatro Masini.

Inoltre, “Mano e Terracotta” entrerà a far parte del libro “Makers in Italia”, che verrà presentato durante la prossima edizione di Bookcity a Milano. E’ sempre più importante lo spazio che sta conquistando la produzione ceramica, nei settori dell’arte, dell’artigianato e del design in Italia e nel dibattito culturale contemporaneo: grandi mostre, musei e gallerie d’arte scommettono sulla ceramica, fra tradizione e sperimentazione. In questo contesto, le mostre-mercato, di cui Argillà Italia a Faenza è il principale esempio italiano e uno tra gli eventi più autorevoli a livello europeo, rappresentano un tassello importante nella valorizzazione della produzione, consentendo di superare la dimensione degli addetti ai lavori, coinvolgendo un pubblico vasto grazie al ricco programma di eventi, portando dunque vantaggi all’intero settore ceramico italiano.

Durante la tre giorni di Argillà, vi saranno oltre 200 ceramisti a esporre le proprie creazioni in un suggestivo allestimento che si snoda per le vie del centro storico di Faenza. Una mostra-mercato che permetterà al pubblico di avere una panoramica internazionale sulla produzione ceramica contemporanea, affiancando ai ceramisti italiani la presenza straniera, con 22 nazioni rappresentate, di cui quattro new entry (Svezia e Portogallo, ma anche Russia e Taiwan), per una piattaforma di confronto e scambio multiculturale.

Grazie ai rapporti costruiti nel tempo da Argillà Italia e AiCC, Associazione Italiana Città della Ceramica, con altri simili eventi all’estero, numerosi ceramisti italiani hanno iniziato a frequentare sempre di più i mercati europei, raggiungendo interessanti opportunità commerciali aperte proprio a partire dalla costruzione di reti in grado di fare conoscere oltre i confini nazionali l’altissima qualità e originalità delle proposte che il made in Italy è in grado di offrire in ambito ceramico.

La fruttuosa collaborazione tra enti locali e associazioni, e qui in particolare quella fra Comune di Milano, Comune di Faenza e Milano Makers, permette di dare visibilità alle opere di un elevato numero di autoproduttori di design. “Milano Makers è felice di essere interprete, attraverso i lavori dei suoi associati, di questa volontà collaborativa fra Milano, capitale mondiale del design e le città della ceramica italiane a Faenza in occasione di Argillà, auspicando una sempre maggiore sinergia fra il mondo creativo e i maestri ceramisti italiani”, dichiara Cesare Castelli presidente dell’associazione.

L’assessore alle Politiche del lavoro, sviluppo economico, moda e design Cristina Tajani spiega che “l’obbiettivo di questa collaborazione tra Milano e Faenza è supportare e promuovere il settore dell’artigianato di qualità oltre a conservare e preservare un’antica tradizione artistica. La mostra che proponiamo con gli artisti di Milano Makers vuole essere uno stimolo per il pubblico e per tutti coloro che amano il design e l’estro artigiano per ammirare veri e propri oggetti d’arte, progetti, unici, originali e creativi”.

Il vicensidaco e assessore alla Cultura e alla ceramica di Faenza, Massimo Isola, sottolinea che “si tratta di un’operazione strategica tramite la quale il Comune di Faenza e il Comune di Milano intendono valorizzare e promuovere due grandi eccellenze creative, ovvero la ceramica e il design, così strettamente legate all’identità culturale di queste due città. Argillà Italia è un momento che nasce proprio a supporto di artisti e artigiani che lavorano con la ceramica: questa apertura verso il design indipendente, tramite la partecipazione di Milano Makers, rappresenta un’occasione importante per allargarne il raggio d’azione e raggiungere nuovi pubblici, nell’ottica condivisa di una promozione sempre più efficace del lavoro di artisti, designer e artigiani”.

{GALLERY}

Copyright © - Riproduzione riservata
La ceramica made in Italy protagonista ad Argilla’ 2014 Architetto.info