L'Aquila, ha aperto i battenti il Salone della ricostruzione | Architetto.info

L’Aquila, ha aperto i battenti il Salone della ricostruzione

wpid-22473_s.jpg
image_pdf

Ha anticipata di un giorno la data di inaugurazione, aprendo le porte ieri, 2 aprile 2014, il Salone della ricostruzione, in programma a L’Aquila fino a sabato presso il nucleo industriale di Bazzanoin via Rodolfo Volpe.A tagliare il nastro è stato il ministro dell’Ambiente, Gianluca Galletti, che ha aperto anche i lavori del convegno inaugurale.

Questa quarta edizione della manifestazione, organizzata da Ance Abruzzo – insieme ad Ance L’Aquila, Ance Chieti, Ance Pescara e Ance Teramo – e da Carsa, vuole segnareun’evoluzione rispetto alle precedenti edizioni, offrendo attività che vanno oltre il semplice evento espositivo per diventare un progetto per la qualità del territorio, attraverso un’importante novità.

“Officina L’Aquila” è il laboratorio per una ricostruzione di qualità, nato grazie all’intesa tra Ance Abruzzo e nove tra i maggiori gruppi del panorama nazionale e internazionale di prodotti per l’edilizia – Ariston Thermogroup, Bioistotherm, Graniti Fiandre, Grandform Sanitrit, Grohe, Kessel, Mapei, Pozzi Ginori e Roca Ceramiche -. L’obiettivo è la realizzazione di iniziative in grado di rendere più qualificata la ricostruzione dell’area terremotata, tra cui formazione tecnica e accordi commerciali basati su prezzi calmierati.

“L’intesa raggiunta con le major mondiali del settore dei materiali per l’edilizia può tradursi in opportunità per le nostre imprese di avere prezzi convenzionati su prodotti di qualità– ha dichiarato Enrico Ricci, presidente di Ance Abruzzo –In più formazione, assistenza tecnica, garanzia sul prodotto, filo diretto con l’impresa sui cantieri. Lo sforzo che intendiamo fare è quello di lanciare, attraverso Officina L’Aquila e con la partecipazione dei diversi attori della ricostruzione al Comitato dei Promotori, segnali positivi sul processo in atto e favorire un’interazione costante tra mondo della produzione e mondo del lavoro. L’obiettivo che ci prefiggiamo è impegnarci con azioni e programmi perché la Ricostruzione sia anche Rigenerazione Urbana. La strada verso la smart city è tutta da costruire e il percorso giusto è questo.”

I numeri della ricostruzione de L’Aquila registrano la presenza di oltre 200 cantieri nel centro storico del capoluogo e 1.500 nella zone periferiche, oltre 11.500 addetti occupati e 1.400 imprese impegnate negli interventi edilizi. Nei comuni del cratere sono 560 i cantieri nelle periferie e 40 nei centri storici.

Consulta il programma di giovedì 3 aprile

Consulta il programma di venerdì 4 aprile

Consulta il programma di sabato 5 aprile

Copyright © - Riproduzione riservata
L’Aquila, ha aperto i battenti il Salone della ricostruzione Architetto.info